Lega Pro, Girone C – La Viterbese recupera il Catanzaro. Le voci dei protagonisti nel post-match

La Viterbese pareggia 2-2 in rimonta contro il Catanzaro in una partita dalle mille emozioni.

ALEX VALENTINI

“Volevamo recuperare il risultato e qualcosa potevamo lasciare dietro.
Non era facile farlo, ma ci siamo riusciti.
Il gol di Fischnaller? È stato bravo, un tiro quasi impossibile da prendere.
Non c’è niente di scritto, dobbiamo conquistare partita per partita i punti per arrivare i playoff.
Non sembra, ma la gestione degli infortuni è buona.
Tutti hanno voglia di arrivare ad un risultato importante.
Il Monza? Prima la Cavese, non c’è niente di conquistato”.

LUCA SPARANDEO

“Se serve, cerco di farmi trovare pronto.
Cerco di dare sempre il meglio e di fare bene.
Sicuramente la stanchezza c’è, ma pensiamo partita per partita, siamo consapevoli dei nostri mezzi e siamo concentrati.
La finale di coppa? Per il momento pensiamo alla Cavese”.

ZHIVKO ATANASOV

“Abbiamo creato un gruppo importante. Pensiamo tutti per giocare e vincere. Non molliamo mai.
Il gol? Non era facile, ci ho provato ed è andata bene.
L’espulsione di Rinaldi? Preferisco non commentare”.

ALBERTO VILLA

“Credo che i ragazzi stiano facendo qualcosa di straordinario, giocando ogni tre giorni.
Anche oggi abbiamo tirato fuori il cuore e portato a casa un risultato utile.
Il DNA della squadra è questo. Il pareggio odierno è meritatissimo e più di così non si poteva fare. All’ultimo pensavamo anche di vincere.
Il merito è dei ragazzi. Chi entra riesce a cambiare le partite, è positivo.
Sini? Ha avuto un piccolo infortunio alla caviglia, ma si sta mettendo in forma. Speriamo di recuperare tanti nei prossimi dieci giorni.
Sparandeo? È un ottimo giocatore, ragazzo d’oro. In generale voglio dire che tutti sanno il loro apporto.
Il Catanzaro? È una delle due-tre squadre più forti del campionato.
Questa è diventata squadra.
In mano non abbiamo ancora nulla, pensiamo partita per partita: ora la Cavese!”.

 

Lascia un commento