Promozione, Girone B – Il Vicovaro banchetta, per la Spes Poggio Fidoni salvezza lontanissima. Il ds Lattanzi: “Morale basso”

La Spes Poggio Fidoni (17 punti) va ko: al ‘Chiani’ passa il Vicovaro (50) per 0 a 4. La sconfitta brucia tra le mani dei gialloverdi che sono a un passo dalla retrocessione. Tante assenze per gli ospiti di mister Vicalvi: capitan Maiorani assente tra i pali, Ianzi affianca Figlioli con Botti davanti la difesa – out ancora Petrella e Colantoni, squalificato Carlo Maiorani – con la fascia al braccio ad assumere i gradi lasciati vacanti dal numero 1. Ai suoi lati la spinta e le incursioni di Petrucci e Baronci. Cecchini vince il ballottaggio con Petrangeli, assistito da Grassi e Neroni sugli out. La gara resta in perfetto equilibrio nel corso della prima frazione di gioco dove l’unica azione pericolosa è a favore degli ospiti che colpiscono la traversa con Petrucci a due passi dalla linea di porta.

Durante il secondo tempo prima la Spes subisce il vantaggio del Vicovaro, che ringrazia un Grassi in giornata, poi cerca il pareggio con Dionisi e Petrongari che falliscono le opportunità. Stanchezza e poca lucidità da parte dei gialloverdi portano le restanti resti degli arancioverdi, dilaganti prima con Petrucci, che raccoglie l’invito di Grassi. Il 3-0 è un’invenzione del subentrato Petrangeli, che senza guardare serve l’accorrente Baronci. Poker dello stesso centravanti ex Villalba, bravo a battere l’incolpevole estremo difensore a tu per tu.

Il ds reatino Massimo Lattanzi ai microfoni dei colleghi de Ilmessaggero.it: «Siamo restati in partita nel corso del primo tempo poi nella ripresa come solito siamo crollati. Matematicamente non siamo retrocessi ma sarà molto difficile vincere le restanti partite, il morale della squadra è basso. Rimpiangiamo le partite che abbiamo svolto dall’inizio del campionato e i punti persi con le squadre alla nostra portata».

Lascia un commento