Promozione, Girone C – Fiumicino sconfitto, patron Munaretto contro la crisi: “Luiss? Ho avuto comunque notizie confortanti”

C’è bisogno di ripartire, ora più che mai. Il Fiumicino è scivolato fuori anche dalla zona play off, ma non tutto è perduto. Anzi. Ci sono ancora tante partite da giocare e la squadra ha i valori per puntare con decisione alla ripresa. Lo sa anche il presidente Simone Munaretto, che analizza la sconfitta con la LUISS e proietta la squadra verso il prossimo futuro.

“Siamo in crisi inutile nasconderlo. Avevo paura che la crisi fosse anche fisica, ma il match con la LUISS mi ha dato notizie confortanti in questo senso, perché i ragazzi hanno corso per tutta la durata del match. Nelle ultime partite abbiamo raccolto pochissimi punti e questo ci relega adesso al quarto posto, ma la prestazione di domenica denota l’uscita dalle difficoltà. Almeno da quelle mentali. Io sono sicuro che domenica prossima faremo una grandissima prestazione. Purtroppo stiamo pagando le assenze di tutti gli under. Chi ha giocato non ha assolutamente demeritato, ma ovviamente Ceccarelli in questo momento si trova a dover fare delle scelte obbligate e non delle scelte. D’Auria è rientrato dopo tanto tempo contro una squadra fortissima, quindi un impegno difficile per lui, come per tutti. Nel primo tempo la LUISS è stata più propositiva, ma abbiamo sofferto poco. Su una ripartenza abbiamo subito un calcio di rigore, ma credo che Bove non andasse ammonito, perché l’intervento era a metà strada. Negli ultimi minuti Parini su passaggio di Forcina è davanti alla porta ma non riesce a segnare. Peccato. Nel secondo tempo ci abbiamo provato con Artistico, qualche discesa interessante di Parini e Forcina, poi su una ripartenza loro arriva un tiro su cui Bove completamente girato devia la palla col braccio. Non so quanto fosse staccato, probabilmente il rigore c’è, ma sicuramente non c’è la seconda ammonizione. Quindi siamo rimasti in dieci e, paradossalmente, giochiamo meglio. Artistico centra una traversa, poi però viene espulso anche Rasseni nel nostro miglior momento. Anche in questo caso credo che il secondo giallo per questo ragazzo, tra l’altro esordiente, fosse troppo. Nel complesso penso che la direzione di gara sia stata troppo casalinga, con un qualche elemento della LUISS che è stato graziato. Speriamo che la crisi adesso sia definitivamente passata, cercando di lavorare bene in settimana. Poi vedremo cosa ci riserverà il campionato”.

Ufficio Stampa Fiumicino

Lascia un commento