Serie D, Girone G – Ostiamare, coppia De Iulis-Bertoldi decisiva. All’Anco Marzio’ l’Anagni non può nulla

OSTIAMARE – CITTA’ DI ANAGNI 2-0

OSTIAMARE: Giannini, Di Iacovo, Colantoni, Bellini, Pieri, Pedone (35’st Calveri), Cabella, D’Astolfo, De Iulis (3’st Sarrocco), Bertoldi, Ferrari (1’st Attili). A disp.: Barrago, Ceccarelli, Lazzeri, Galli, Scaccia, Renzetti. All.: Alfonso Greco.

CITTA’ DI ANAGNI: Stancampiano, Contucci (37’st Galvano), D’Orsi, Ancinelli (16’st Cardinali), Pralini, La Terra (16’st D’Amicis), Gragnoli, Tataranno, Capuano (26’st Pagliarini), Flamini (16’st Pappalardo), Cipriani. A disp.: Di Piero, Stazi, Di Vico. All.: Manolo Liberati.

ARBITRO: Stefano Nicolini di Brescia.

MARCATORI: 3’st De Iulis, 49’st Bertoldi (OM)

ESPULSO: 22’st Cardinali (A) per condotta violenta.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Successo fondamentale, nel cammino che conduce al traguardo della salvezza, per l’ Ostiamare diAlfonso Greco. I biancoviola superano 2 a 0 il Città di Anagni, si portano a 36 punti grazie ai tre punti ritrovati in casa dopo un’assenza durata due mesi, e sfruttano così anche i passi falsi della avversarie (ko Budoni, Castiadas e Torres, pari tra Lupa e Ladispoli, ndr). La strada è ancora lunga, ma sono sicuramente tre punti importanti, preziosi, e che danno morale in vista degli appuntamenti finali del torneo.

Passando alla gara, la posta in palio era tanta e il primo tempo ha sicuramente rispecchiato questa considerazione, con le due squadre che hanno faticato a creare occasioni da rete. Tanta voglia, tante buone intenzioni, ma sia Giannini che Stancampiano sono inoperosi per larga parte della prima frazione di gioco. Al 7” Bellini calcia alto, dall’altra parte Capuano prova a rendersi pericoloso, senza però trovare lo spunto vincente.

Due contropiede dell’ Ostia potevano avere miglior sorte, dall’altra parte decisivo il recupero di Adriano insieme ai compagni sulla manovra insidiosa dei frusinati. Nel finale di frazione, ci prova De Iulis, ma Stancampiano si districa bene, respingendo la minaccia portata dal bomber lidense.

Si riparte, dopo la sosta, e Greco lancia Attili al posto di Ferrari, mossa che sarà decisiva, per il grande impatto sul match dell’attaccante, fresco 24enne. A partire dal contrasto vinto che regala una punizione ai lidensi: dal piazzato, calciato egregiamente da Cabella, arriva, grazie alla sponda fantastica di Pieri, il gol del vantaggio dell’ Ostia. Siamo al minuto 3, e con il colpo di testa di De Iulis, appostato sul secondo palo, i biancoviola esultano.

Ma la gara è lunga e l’ Anagni prova a reagire. Anche se, a frenare la stessa formazione di Liberati ci pensa la sciocchezza di Cardinali, che entrato al 16′, si fa espellere dopo 6 minuti di gioco, per un colpo proibito ai danni di Colantoni, nel cuore dell’area. L’arbitro bresciano Nicolini, dopo consulto con l’assistente di sinistra, la signorina Cordani, estrae il rosso. Anagni in 10!

Nonostante l’inferiorità numerica l’Anagni non molla e al 42′ va vicino al pari. E’ D’Orsi, con una conclusione in diagonale, a impegnare severamente Giannini, fantastico nella respinta. Parata salva risultato del giovane numero uno lidense. Anagni in forcing, Ostiamare che chiude i giochi in contropiede, in pieno recupero. Proprio Attili, recupera palla vincendo un contrasto, con grande grinta, e lancia Bertoldi che supera Stancampiano, ormai abbondantemente fuori dai pali nel concitato finale, e deposita la palla in rete. Tifosi in festa, 3 punti d’oro.

Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio

Lascia un commento