Under15 Elite – Urbetevere, mister Barba vuol primeggiare da subito: “Qualificati per la fase finale, un orgoglio”

L’Urbetevere è la prima squadra del settore giovanile della nostra regione a qualificarsi per i play off. Un dolcissimo traguardo, quello tagliato dai ragazzi di mister Pasquale Barba, frutto di un lavoro duro e meticoloso di un’intera stagione. “Sicuramente essere i primi ad esserci qualificati per le fasi finali è una cosa che ci inorgoglisce”, commenta mister Barba, “Non ha ovviamente risvolto pratico come primato, ma fa assolutamente piacere”.

Nell’ultimo turno di campionato è arrivato un pareggio per 1-1 per la sua Urbe, arrivato contro il Trastevere. “Un risultato giunto al termine di una gara combattutissima. Noi dovevamo sicuramente chiudere prima la partita, abbiamo avuto diverse occasioni per farlo ma non ci siamo riusciti. Ma al di là di questo aspetto, abbiamo fatto bene: mi è piaciuto l’atteggiamento, la convinzione in noi stessi. Poi il Trastevere è una squadra di qualità che sapeva di doverci affrontare al massimo. Ci può stare non fare risultato pieno in fin dei conti di tanto in tanto, in gare del genere lo posso accettare”. Gli amaranto hanno sicuramente dato tutto anche perché il loro campionato è ancora aperto. “Sì, sia loro che il Tor di Quinto hanno la possibilità ancora di dire la loro a mio parere, anche se l’Accademia Calcio Roma ha fatto vedere qualcosina di più. Il futuro? Ora abbiamo due gare molto importanti e difficili, contro Ostiamare e Ladispoli, in cui dovremo impegnarci non poco. I biancoviola sono una squadra dotato di grande spessore caratteriale, all’andata (vinta dall’Urbetevere per 1-0) non si sono mai arresi e hanno tenuto bene. Prendo con le mole anche la gara con il Ladispoli, che ultimamente mi sembra cresciuto e più quadrato. Speriamo di rifare la prestazione vista nel primo incrocio al Sale, giocammo benissimo”.

Sugli stimoli Barba è tranquillo: “Anche se ci siamo qualificati per le fasi finali ci sono ancora i vantaggi dati dal piazzamento da considerare e l’orgoglio di poter ambire a vincere il girone. La conquista di un posto ai play off quindi per me non cambierà nulla a livello di voglia pensando alla mia squadra”.

Ufficio Stampa Urbetevere

Lascia un commento