Promozione, Girone C – La Rustica, Modesti: “Dobbiamo puntare in alto, la squadra vale”

Roma – Il La Rustica raccoglie il secondo pareggio consecutivo: dopo l’1-1 interno con l’Atletico Morena, la squadra di mister Daniele Paolini ha impattato 2-2 sul campo del De Rossi. Una sfida particolare e caratterizzata anche da qualche episodio arbitrale a sfavore. «Abbiamo cominciato bene la gara – commenta l’attaccante classe 1998 Edoardo Modesti – Poi, purtroppo, una disattenzione ci è costata lo 0-1 e a quel punto abbiamo perso un po’ di lucidità. Un battibecco successivo al gol dello svantaggio è costato l’espulsione di Simonetta e di un avversario e giocare senza Alessandro è stato sicuramente un handicap pesante. A inizio ripresa avevamo ricominciato benino, ma è arrivato il rigore del 2-0 che poteva davvero tagliarci le gambe. Invece la squadra ha reagito e, dopo aver accorciato le distanze con Di Ruzza sugli sviluppi di una palla inattiva, abbiamo trovato il pareggio con Pansera e nel finale abbiamo avuto anche l’occasione per vincerla con Di Diodato. Con il pareggio tra Sezze e Fiumicino e la sconfitta dell’Atletico Morena in casa contro l’Atletico Lariano, avremmo voluto cogliere un risultato pieno e accorciare ulteriormente le distanze. Per questo resta un po’ di rammarico».

L’ex attaccante proprio dell’Atletico Morena ha iniziato la sfida di domenica nell’insolito ruolo di esterno nel tridente d’attacco. «Con un giocatore come Sandro (Simonetta, ndr) so bene che non è semplice trovare spazio, ma nella fase iniziale avevo avvertito delle buone sensazioni e mi stavo trovando bene anche da esterno. Comunque sono a disposizione del mister e delle squadra, gioco dove serve». Nel prossimo turno il La Rustica ospiterà l’Atletico Torrenova. «Una squadra di spessore, ma è chiaro che noi dobbiamo cercare di vincere se vogliamo puntare in alto come possiamo fare. La squadra ha qualità importanti, lo staff tecnico è di spessore e la società ci è sempre vicina, quindi possiamo fare bene. Il nostro obiettivo dev’essere quello di provare a conquistare i tre punti ogni domenica, poi vedremo dove saremo arrivati» conclude Modesti.

Lascia un commento