Prima Categoria, Girone E – Il Certosa riprende la marcia. Atl. Lodigiani, occhio alle spalle!

ATLETICO LODIGIANI – CERTOSA 0-1

Atletico Lodigiani: Pomponi, Vizioli, Giulitti (28’st Di Ciaccia), Luzzi (10’st Rotaru, 36’st Morero), Sentinelli, De Luca F., Pilone (1’st Colucci), Navarra (10’st Ancona), Sandulli, Amendola, Ciampi.
A disp.: Reale, Brogi. All.: Fiatti.
Certosa: Tanturri, Pascoletti, Conti, Vannozzi (4’pt Todino), De Luca V., Dialuce, Fioretti, De Luca D., Colagrossi (34’st Della Valle), Palombi F., De Nigris (28’st Simeoni).
A disp.: Coccioletti, Fiorentino, Guglielmo, Procopio. All.: Russo.
Arbitro: Conti (Latina).
Reti: 22’pt De Luca D. (C).
Espulsi: -.
Ammoniti: Giulitti (AL), De Luca F. (AL), Ciampi (AL) e Dialuce (C).
Note: Spettatori 150. Giornata temperata e variabile.

Ancora una partita casalinga per l’Atletico Lodigiani che reduce da tre sconfitte consecutive senza segnare neanche un goal prova a risorgere contro la capolista Certosa.

Entrambe le formazioni sono decimate da infortuni e squalifiche e dopo appena 4 minuti gli ospiti devono fare a meno anche di Vannozzi crollato a terra dopo uno scontro di gioco riportando una sospetta lesione al crociato già operato. Il match è equilibrato ma gli ospiti dimostrano di essere in partita con più attenzione e determinazione e così al primo affondo sbloccano il risultato: siamo al 22′ palla a destra per Fioretti che effettua un traversone all’altezza del limite dell’area dove a difesa schierata irrompe De Luca D. che al volo di destro infila l’angolino alla destra dell’incolpevole Pomponi. L’Atletico prova a reagire ma la squadra appare sfiduciata e senza energie, il pressing viene portato saltuariamente ed in modo disordinato agevolando l’uscita palla al piede degli avversari che infatti non avranno mai problemi a far passare un primo tempo di tutta tranquillità al proprio portiere. Pomponi tiene invece in gara i suoi respingendo con i piedi un destro ravvicinato di De Nigris che si era liberato a pochi passi da lui al 39′.

Nel secondo tempo parte subito forte il Certosa che prova a chiudere il match ma i ragazzi di mister Fiatti resistono e dopo 3 cambi i padroni di casa riprendono campo giocando con maggior convinzione ma le occasioni non arrivano, la manovra è lenta, spesso imprecisa nei passaggi con Tanturri che continua ad essere inoperoso. Con il passare del tempo le squadre si allungano e le energie calano, gli ospiti si chiudono e ripartono con lucidità andando vicino al raddoppio al 38′ con Simeoni che va via alla difesa di casa ma Pomponi è ancora una volta prodigioso a deviare in tuffo sulla propria destra la conclusione del neoentrato. L’unico sussulto dell’Atletico è un destro di Sandulli al 43′ che si libera in area sul centrosinistro e spara forte sul primo palo dove è pronto Tanturri che alza in angolo.

Al fischio finale festeggia con merito il Certosa che in scioltezza porta via 3 punti dal Francesca Gianni mantenendo inalterato il vantaggio sulle inseguitrici mentre l’Atletico allunga a 4 le partite senza punti e senza reti ma tirando comunque un sospiro di sollievo per la contemporanea sconfitta di tutte le dirette concorrenti per la salvezza.

Lascia un commento