Eccellenza, Girone B – Insieme Ausonia, parole da capitano per Gioia: “Abbiamo battuto la favorita, possiamo puntare ai play-off”

Con la vittoria di domenica scorsa in casa con il Pomezia, l’Insieme Ausonia di mister Roberto Gioia ha raggiunto al settimo posto. Tra i protagonisti dell’Ausonia, il capitano, attaccante esterno Luigi Gioia, quest’anno spesso finito in panchina ma sempre utile a partita in corso. Questo il commento del veterano biancoblù ai microfoni de Ilmessaggero.it:

“Sono un veterano di questa squadra, non ho il numero delle partite giocate con la maglia dell’Ausonia, ma di certo ho raggiunto qui 106 gol. Avevo chiuso a 104 lo scorso anno ed in questo campionato ho segnato finora solo a Pomezia ed Audace. La mia avventura qui è iniziata quando ero al Venafro in D. Arrivò la chiamata del’Insieme Ausonia che era allora era in Terza Categoria, ma voleva salire anno dopo anno. Ci fu anche una questione lavorativa che mi spinse ad accettare la proposta. Quest’anno purtroppo sto giocando meno rispetto agli anni passati, come Ciro Corrado del resto, perché di fatto la squadra gioca senza esterni. Da qui si può capire perché ho fatto pochi gol, spero di avere più spazio e fare bene per la squadra già dalla prossima gara. Lo scorso campionato ho chiuso a 9 gol che per un esterno sono un buon numero, soprattutto al primo anno di Eccellenza con questa squadra. Ovviamente per essere a 106 reti con l’Ausonia, nelle categorie più basse ho fatto gol a valanga. Ma non c è da vantarsi perché era troppo facile. Non penso mai ai successi personali, ma a quelli della squadra. Una squadra forte deve avere cambi all’altezza dei titolari, quindi siamo tutti importanti perché è difficile vedere panchine così forti in altre squadre di questo campionato. Domenica scorsa abbiamo vinto con il Pomezia. Penso che sia stato un successo che vada aldilà dei tre punti; venivamo da una sconfitta stupida a Morolo e abbiamo battuto quella che a mio parere è la favorita del girone. Questo ci darà ulteriore fiducia in noi stessi. Penso che a questo punto possiamo puntare ai playoff anche se è un discorso che può avere conferme tra un mese quando inizierà la fase decisiva del campionato. Abbiamo le qualità per arrivare in fondo tra le primissime posizioni. Spero di dare il mio contributo alla squadra. Il mio futuro è incerto, voglio finire bene l’anno e poi come sempre incontrerò allenatore e società come sempre fatto. Se ci saranno i presupposti per tutti non c’ è problema a continuare in questa squadra. Sono il capitano e amo questa maglia. A 30 anni mi sento forte come non mai, ma voglio essere importante. Quando in classifica insegui devi anche dar conto anche al risultato degli altri ma non dobbiamo avere rimpianti. È un campionato aperto io continuo a dire che alla fine vincerà il Pomezia”.

Lascia un commento