Serie D, Girone G – Dura presa di posizione targata Anagni: il vaso trabocca dopo gli ultimi episodi a favore del Lanusei

La societá Cittá di Anagni Calcio non è solita lamentarsi ma nel corso di questa stagione ci sono episodi che non possono passare inosservati e che hanno inciso pesantemente sul risultato finale,rendendo vani gli sforzi di un gruppo che si impegna seriamente per conquistare punti la domenica. In ordine temporale citiamo il goal di domenica subito dal ASD Lanusei Calcio. Il giocatore ospite  riceve palla, la controlla con il braccio (fallo di mano) calcia e segna il goal che sancisce la sconfitta della squadra di casa. L’arbitro a pochi metri convalida il goal. Altri episodi degni di nota sono rappresentati dal goal realizzato dai biancorossi ad Anzio non visto nè dall’arbitro nè dall’assistente nonostante la palla fosse entrata clamorosamente e nettamente di almeno un metro. C’è anche il rigore fischiato a vantaggio dell’Albalonga sull’1-1 al 94’ a recupero scaduto. Rigore concesso su fallo inesistente, l’attaccante inciampa sulla palla e non subisce alcun fallo. Per non parlare del dubbiosissimo rigore concesso all’Ostia Mare che agguanta il pareggio. Si passa poi alla partita con il Ladispoli dove non ci viene concesso un rigore clamoroso sul nostro attaccante che prende un calcione dal portiere e ci viene spiegato dall’arbitro che non lo ha concesso perché il nostro attaccante non è caduto (quindi in pratica doveva svenire al tocco…e poi ci si lamente se nelle scuole calcio ti insegnano a tuffarti? Lo chiedono proprio loro!).

Abbiamo quasi terminato manca poco almeno fino ad ora ci auguriamo. Passiamo alla partita contro il Flaminia dove questa volta sono due i rigori non concessi ma qui evitiamo di dire le giustificazioni del direttore di gara. Abbiamo comunque rispetto della classe arbitrale. Concludiamo con una delle partite più emblematiche, quella con l’Aprilia in casa dove ben 3 rigori palesi non vengono fischiati dall’Arbitro. Partita che comportò anche 3 espulsioni dello staff tecnico dalla panchina. Gli episodi sono purtroppo frequenti, gli errori ci possono essere ma non possono essere costanti. Non possiamo postare tutti i video che testimoniano la nostra buona fede, è vero che in partita è tutto più difficile ma vogliamo quantomeno mettere a conoscenza gli organi competenti che bisogna fare più attenzione e che anche le neopromosse debbano essere rispettate per l’impegno che dimostrano ogni giorno senza subire immeritatamente dei torti. Tutto il post non riguarda ovviamente le qualitá indiscusse delle altre squadre.

Area Comunicazione Anagni

Lascia un commento