Promozione, Girone C – Allungo Fiumicino, Artistico brinda alla doppietta: “Ogni domenica in campo per vincere”. E sull’assenza della tifoseria…

In tanti, da quando è arrivato a vestire la maglia del Fiumicino, hanno detto. “Vedo Artistico sempre più pronto”. Forse non è ancora al 100%, ma i due gol contro l’Atletico Lariano ci hanno riconsegnato una punta sulla quale poter contare per il resto della stagione. Ecco le sue sensazioni dopo la doppietta di domenica

Che sensazione si prova a segnare per la prima volta con la nuova maglia? “E’ sempre una bella sensazione fare gol, soprattutto con una nuova maglia e far vedere che non hai perso il vizio. L’emozione è sempre grande, mi mancava. L’ultimo gol lo avevo fatto ad Anzio all’inizio del girone di andata. Poi sono andato via. Il gol per me significa sempre tanto, ne sono arrivati due e colgo l’occasione per dedicarli alle mie due bambine che hanno quattro mesi, Matilda e Camilla. Così non si offende nessuna delle due (ride ndr)

Domenica è arrivato l’allungo: cosa serve per mantenere le distanze dalle inseguitrici? “Si, vero abbiamo allungato, ma serve umiltà e lavoro per mantenere questo standard che stiamo ottenendo, giocando anche un buon calcio. Ed in Promozione spesso quest’ultimo non si vede. Siamo una squadra che si fa sentire, nonostante ci siano tanti giovani in campo ogni settimana. Tutti però hanno voglia di lavorare, di correre e di sacrificarsi e questa alla lunga può essere la nostra arma in più, senza dimenticare che abbiamo degli elementi davvero importanti come Forcina, Pischedda, Parini e Trimeliti, i due centrali di difesa, Molon in porta. Sono tutte armi a nostro favore, ma resta il fatto che ogni domenica dobbiamo scendere in campo per vincere, senza fare calcoli, perché poi arriverà anche la domenica in cui non farai punti e gli altri si avvicineranno, quindi li dovremo essere bravi a reagire”

Cosa pensi delle parole dette dal presidente sullo scarso pubblico? “Uno scarso pubblico è tutto a nostro sfavore. Io ricordo che Mirko (Forcina ndr) mi faceva vedere dei video del Fiumicino con delle esultanze sotto tanti tifosi. Questa è stata una cosa che gli ho chiesto prima di venire qui, ovvero se ci fosse tifo ed un bel pubblico. Lui con un po’ di rammarico mi ha detto che ultimamente ce n’è un po’ meno. Cercheremo in tutti i modi di farli riavvicinare alla squadra, perché i ragazzi meritano il supporto di una tifoseria e di una città. Spero che con i risultati i tifosi ci facciano sentire la loro vicinanza”.  

Ufficio Stampa Fiumicino

Lascia un commento