Eccellenza, Girone B – Morolo, manca la continuità. Damiani ha la cura: “Ci stiamo allenando bene, abbiamo le carte in regola per salvarci”

Il Morolo di mister Mirko Granieri, 22 punti nel girone di andata del campionato regionale di Eccellenza, girone B, e reduce dalla pessima prestazione casalinga di domenica scorsa culminata con la pesante sconfitta 4-0 contro l’Ottavia, prepara il riscatto.

Luca Damiani, probabilmente il più positivo della stagione finora per il Morolo, si confessa al Messaggero.

«Penso ch domenica contro il Latina Sermoneta probabilmente sarà la partita più importante del campionato perché oltre ad essere uno scontro diretto contro una probabile candidata alla salvezza, è una partita dove vogliamo rifarci della sconfitta pesante di domenica. Stiamo mancando di continuità e questa è dovuta al fatto che siamo una squadra molto giovane e nei momenti di difficoltà manchiamo di esperienza come manchiamo di esperienza anche durante le partite sulla carta piu’ semplici. All’andata contro di loro è stata una gara molto sfortunata, due rigori sbagliati e tante occasioni fallite. Per portare a casa i tre punti domenica ci vorrà tanta cattiveria in più e essere meno belli e piú concreti. Dobbiamo aiutarci l’uno con l’altro perché non ci regala niente nessuno. Personalmente a Morolo mi sto trovando molto bene, la società non ci sta facendo mancare nulla e non c’è nessun tipo di pressione. Abbiamo il vantaggio di lavorare con la massima serenità. La squadra si sta allenando bene e sono arrivati giocatori che anche se ora non stanno al 100%100 sono giocatori importanti e che ci possono dare una grossa mano ad iniziare da Muratore. Mi auguro che il futuro del Morolo sia quello di restare nella categoria perché la società se lo merita e perché tutti quanti facciamo sacrifici giorno per giorno. Per quanto mi riguarda  preferisco non pensare al futuro al momento voglio raggiungere l’obiettivo stagionale qui a Morolo poi chissá il prossimo anno se la società mi confermerà sarò contento. Al momento penso a dare il massimo per questa società e raggiungere la salvezza, c’è tempo per il futuro. L’Eccellenza girone B è un campionato molto difficile perché ci sono più squadre che puntano alla salvezza che squadre che puntano a vincere.  Basta vedere che nel girone A il playout è a quota 17 punti mentre nel nostro sta a 21 punti. Quindi con un attimo possiamo stare sopra ebasta un attimo per sprofondare. Noi abbiamo tutte le carte in regola ma bisogna aiutarci l’uno con l’altro e lottare a ogni partita perchè non esistono partite facili».

Lascia un commento