Eccellenza, Girone A – Civitavecchia, Scorsini prima del test di Allumiere: “Al rientro pronti con il coltello tra i denti”

Male, a tratti malissimo. Si può riassumere così l’andamento del Civitavecchia in questa stagione in Eccellenza. La squadra capitanata da Fabrizio Boriello si trova ormai da tempo all’ultimo posto della classifica con soli otto punti, tra l’altro con il solito punto di penalizzazione, con la zona playout lontana due lunghezze e la salvezza diretta distante ben nove punti. Nelle ultime 11 partite i civitavecchiesi hanno rimediato solamente un punto, nel 3-3 casalingo contro il Cynthia e non vincono addirittura dal 1° ottobre, quando sconfissero per 3-2 contro lo Sporting Genzano. La società ha provato a dare uno scossone, esonerando il giovane tecnico Andrea Rocchetti, che non ha molte colpe del campionato da incubo, per fare posto a Marco Scorsini. Il nuovo mister ha promesso alla piazza la salvezza, che se dovesse arrivare sarebbe un’impresa da ricordare.

Una cosa che non pende a favore del Civitavecchia è il fatto che i continui ko abbiano fatto smaltire la rabbia nell’ambiente nerazzurro, per fare spazio alla rassegnazione. La squadra l’impegno ce lo mette, ma sembra vittima di un incantesimo che non riesce a spezzare. Manca caparbietà, i giocatori non sono smaliziati, c’è troppo affidamento al talento di Manuel Vittorini e Fabrizio Boriello, sperando che da soli possano cambiare il destino. Negli ultimi tempi con l’infortunio del forte attaccante le cose sono inevitabilmente peggiorate. Inoltre l’esilio forzato ad Allumiere non ha certo giovato ad una squadra a cui manca fiducia. E intanto domani i nerazzurri saranno impegnati in amichevole. Alle 10.30 la squadra sarà impegnata alla Cavaccia di Allumiere, contro i locali che militano in Prima Categoria. “Avrei voluto scegliere per questo testafferma mister Marco Scorsiniuna formazione di serie D, ma gli importanti e pesanti carichi di lavoro di questi giorni mi hanno fatto cambiare idea. Siamo pronti per tornare in campo dopo la sosta, i giocatori sono pronti a scendere in campo con il coltello tra i denti”.

Ma il quadro non è tutto nero. Nel mercato dicembrino sono arrivati elementi come l’attaccante Rodolfo Moronti e il centrocampista Cristian Chirieletti, in grado di dare un apporto di spessore. La coppia d’attacco Vittorini-Moronti fa invidia a molte concorrenti per la salvezza. Vista la situazione pessima tutto sembra negativo, ma la sensazione è che possano bastare un paio di vittorie per far tornare i sorrisi e rendere la missione salvezza fattibile. Inoltre il ritiro del Palombara dal campionato ha dato una mano, praticamente è come se fosse stata cancellata la penalizzazione e ci sarà una retrocessione in meno. Al ritorno dalla sosta ad Allumiere arriverà la visita della capolista Valle del Tevere. Vincere sarà davvero complicato, ma lì il Civitavecchia dovrà fare capire a tutti che non è affatto spacciato e che lotterà fino all’ultimo per la permanenza in Eccellenza.

Trcgiornale.it

Lascia un commento