Promozione, Girone C – Virtus Olympia, pronto il ricorso contro la mazzata del GS. Si punta ad un ridimensionamento della pena

Preso atto del comunicato del Giudice Sportivo riguardante l’episodio di violenza occorso al Francesca Gianni l’11 Novembre scorso, la Virtus Olympia SB annuncia di presentare ricorso contro la penalizzazione deliberata dall’Organo Giudicante. La società ha già chiesto il referto arbitrale, tramite legale, al Comitato Regionale nel rispetto dei tempi di legge prestabiliti. La pena doveva essere assolutamente esemplare, ma vogliamo capire su quali criteri si basano determinati giudizi.

Con un tipo simile di ammenda si crea un precedente non indifferente. Pensiamo che in questo modo non si stia risolvendo il problema sicurezza. Punendoci come squadra, poi, si è andati oltre. Noi vogliamo che ci vengano forniti gli strumenti necessari perché un caso del genere non ricapiti. In tal modo, invece, viene solamente compromessa la stagione di una squadra che nulla c’entra con quanto accaduto a fine gara. La Virtus Olympia SB si adopererà con tutte le forze a propria disposizione con l’obiettivo di farsi giustizia, facendo valere i propri diritti. L’intenzione è quella di chiedere un ridimensionamento della pena. Una pena congrua ad una società dilettantistica. La squadra è psicologicamente abbattuta. La società non vuole mollare adesso ed è fermamente convinta che da questa situazione i ragazzi tireranno fuori il meglio di loro per dimostrare a tutti il proprio orgoglio. Rinnoviamo la nostra presa di posizione nell’affermare il nostro stupore e la nostra rabbia una volta appresa la decisione della Giustizia Sportiva, convinti che un episodio di violenza del genere sia poi stato strumentalizzato e interpretato in maniera eccessiva facendone un caso su scala nazionale procurando un danno di immagine inestimabile alla Virtus Olympia SB.

Area Comunicazione Virtus Olympia SB

Lascia un commento