Serie D, Girone G – Vis Artena, il presidente Matrigiani: “La vittoria con l’Albalonga? Un grande regalo dai ragazzi”

Artena (Rm) – Sesta vittoria su dieci gare di campionato per la Vis Artena che al “Caslini” di Colleferro supera per 2-1 l’Albalonga grazie alle reti di Panella e Binaco, inframmezzate dal momentaneo pari ospite su calcio di rigore. Un successo che consente alla squadra rossoverde di ripartire dopo le due sconfitte con Latina e Ladispoli e di riproporsi al quarto posto in classifica, assieme ad un club del livello dell’Avellino. Il presidente Roberto Matrigiani analizza il match di domenica scorsa coi castellani.

«Abbiamo fatto un’altra prestazione sontuosa, dominando una squadra come l’Albalonga costruita per stare ai vertici. I ragazzi mi hanno fatto un grande regalo visto che ci tenevo molto a “vendicare” la finale di Coppa Italia di Eccellenza persa ai calci di rigore nel gennaio del 2015. Siamo andati in vantaggio con un gol di Panella, che ha fatto una prestazione da “12” e che qualche “fuoriclasse” aveva definito bollito: Ruggero, invece, sta dimostrando di poter tranquillamente stare in questa categoria. Successivamente abbiamo subito il gol del pari in seguito ad un calcio di rigore inesistente, ma la squadra ha continuato a giocare e ha conquistato i tre punti a pochi minuti dalla fine con una splendida punizione di Binaco, un altro che non era considerato da serie D: avevano ragione, è uno che può giocare solo dalla Lega Pro in su… L’unica nota stonata è stato l’infortunio muscolare a Origlia, speriamo non sia nulla di serio. I complimenti allo staff tecnico e al gruppo, composto da uomini prima ancora che da calciatori, li ho fatti più volte. Questa volta vorrei sottolineare il lavoro del direttore sportivo Andrea Angelucci con cui siamo in strettissimo e costante contatto e che ha scovato giovani importantissimi per questa categoria, basti pensare al classe 2001 Marianelli o alla coppia di attaccanti Persichini-Origlia che ha messo in difficoltà due difensori del livello di Paolacci e Panini. Ora guardiamo avanti: sono curioso di vedere come affronteremo le sfide con Anzio e Città di Anagni, poi torneremo a vedere la classifica».

Lascia un commento