Serie D, Girone G – L’Aprilia Racing ci prova, l’Anzio tiene botta. Mister Feola: “Frenesia ed ansia ci hanno creato problemi”

APRILIA RACING CLUB – ANZIO 0 – 0 

APRILIA RACING CLUB: Saglietti; Telloni, Montella, Patti, Vitolo; Luciani, Olivera, La Penna; Titone (Lillo 23’st.), Corvia (Bosi 38′ st.), Russo. PANCHINA: Manasse, Vasco, Rosania, Mastromattei, Battisti, Rocchino, Bencivenga. All. Vincenzo Feola

ANZIO : Bartolelli; De Carlo (Fiacco 20′ st.), Giordani, Galullo; Minunzio ( Florio 15’st.), Papa, Sterpone, Visone, Pirazzi; Ludovisi (Di Palma11’st.), Prandelli. PANCHINA: Trombetta, De Rentiis, Miceli, Santarelli, Surace, Bruschini. All. Giovanni Pisano
ARBITRO: Longo di Cuneo

ASSISTENTI: Di Capua di Nola , Castaldo di Frattamaggiore.

NOTE : Espulsi Telloni ( A.R.) al 45’st. ,Prandelli (A) 46’st ,per somma di ammonizioni. Ammoniti: Olivera, Patti, Luciani, Sterpone, rec.3’pt, 4’st. .

Aprilia.

L’attesissimo è sentito, incontro tra Aprilia Racing Club e l’ Anzio 1924, gara valevole della decima giornata di andata, al termine dei tempi regolamentari si conclude con un pareggio con il risultato di (0-0) che soddisfa di più il tecnico della formazione ospite, l’Anzio di Giovanni Pisano, punto prezioso quello conquistato degli,anziati ultimi in classifica, con una condotta di gara saggia e generosa, risultato che ha sovrastato al di la delle previsioni il pronostico della vigilia, tutto a favore della formazione dell’Aprilia di Vincenzo Feola non del tutto soddisfatto, dopo l’ottima prova di Domenica scorsa contro l’Albalonga , gara vinta per (1 -3). “La frenesia, l’ansia, la voglia di fare a tutti i costi, subito il risultato, ha creato qualche problema alla mia squadra, senza nulla togliere sulla buona prestazione della formazione dell’Anzio, abbiamo provato a vincere la gara, senza riuscirci” sono queste le dichiarazioni del tecnico Vincenzo Feola a fine gara.

Gara piacevole ottima la tenuta del manto erboso del terreno di gioco del Quinto Ricci malgrado l’incessante pioggia della mattinata. L’Aprilia fin dall’inizio gara, ha provato di fare valere subito le proprie intenzioni, la prima minaccia in area avversaria al 4′ con un tiro di fuori area di Olivera fuori dallo specchio della porta ,al’8′ ci prova Corvia con un tiro fuori misura,gli ospiti ben disposti in difesa rispondono al 13′ con Sterpone dopo aver saltato degli avversari il tiro a rete , viene stoppato da un difensore, dopo la mezzora per l’Aprilia ci prova al 32′ con un tiro di Titone, leggermente sotto tono rispetto alle precedenti prestazioni ,tiro parato dal portiere Saglietti, nei minuti finali Aprilia vicino al vantaggio, in pieno recupero al 42′ Olivera con un forte tiro da fuori area coglie il legno della traversa. La ripresa inizia, con Aprilia che si spinge in avanti, non sempre le manovre sono lucide ma poco prima della mezzora accade l’inverosimile al 28 ‘ Aprilia vicino alla rete del vantaggio un batti e ribatti davanti l”area dell’Anzio prima ci prova con tiro di Russo salvataggio a porta vuota e poi palla respinta da Giordani che salva l’Anzio dalla capitolazione. Nei restanti minuti le due squadre si danno battaglia in ogni zona del rettangolo di gioco , con l’Aprilia che cerca il guizzo vincente sotto la porta avversaria, i cambi non portano gli effetti sperati, con l’Anzio che difende lo (0 -0) risultato utile ai al fine della classifica contro la più quotata compagine, nel finale di gara L’Aprilia reclama due sospetti calci di rigore, tra cui ,dei due il più vistoso un fallo su Olivera al 42’ non di questo avviso il Direttore di gara che lascia proseguire , il risultato non si schioda al triplice fischio con la contestazione del pubblico rivolto verso il Direttore di gara non perfetto sopratutto nel finale di gara.

FOTOCannata

Calcio Pometino

Lascia un commento