Promozione, Girone D – Mistral Gaeta, Mariniello sul filo di lana evita la sconfitta. Sporting Vodice abbonata ai pareggi

MISTRAL GAETA-SPORTING VODICE 1-1

MISTRAL GAETA: De Bonis, Bernisi (29’ st Siniscalchi), Castillo, Vitale (44’ pt Cerasuolo), Mastroianni, Fortunato, Vuolo, Carnevale, Mariniello, Marciano, Bruni (25’ st Albano). A disp.: Matarazzo, Di Franco, Guglietta, impesi, Aprile, Cardi. All.: Parisella.

SPORTING VODICE: Spilabotte, Carnevale, Altobelli, Iacovacci, Di Trapano, Palombi, Sannino (46’ st Curic), Prezioso, Incollingo (39’ st Gesmundo), Cinelli (37’ st Sonko), Tretola (31’ st Tornesi). A disp.: Monescalchi, Di Russo, Berti, Maiero. All.: La Rocca (Lauretti squalificato).

ARBITRO: Prencipe di Tivoli.
Guardalinee: Conti e Fiorini.
MARCATORI: 24’ st Incollingo (SV), 48’ st Mariniello (MG).
AMMONITI: Bernisi, Marciano (MG); Altobelli, Sannino, Incollingo (SV).
NOTE: al 40’ st Marciano (MG) fallisce un rigore (parato). Spettatori 400 circa. Angoli: 6-4 per il Vodice. Recupero: 1’ pt; 5’ st.

GAETA – La Mistral mantiene l’imbattibilità in campionato ma non va oltre il pareggio, il quarto consecutivo in casa, contro lo Sporting Calcio Vodice. Sabaudiani che, dal canto loro, mantengono l’imbattibilità esterna e vanno vicini a strappare una sorprendente vittoria al Riciniello. Mistral che non approfitta della nuova battuta d’arresto della capolista Ferentino a Monte San Giovanni Campano, mancando così la conquista della vetta. Dopo un buon inizio dei gialloblu gli avversari prendono le misure e chiudono bene gli spazi a Vitale e compagni. Lo stesso capitano è costretto a uscire per un sospetto stiramento al polpaccio, sul finale di primo tempo. Momento in cui entrambe le squadre sfiorano il vantaggio con Carnevale e Bruni da una parte e Sannino dall’altra, bravi i due portieri a sventare.

Nella ripresa gli ospiti appaiono meglio messi in campo, creano alcune potenziali palle gol e trovano il vantaggio al minuto 24 con il tocco sotto misura di Incollingo ben servito dalla sinistra. La Mistral prova a uscire dal guscio ma attacca in maniera disordinata e poco concreta. Al 40’ Cerasuolo si procura un calcio di rigore ma Marciano si fa ipnotizzare da Spilabotte. E quando sembra che ormai non ci sia molto da fare per evitare la sconfitta, al 48’, Mariniello riesce a deviare un tiro sbilenco di Marciano, battendo il portiere e trovando il pareggio. Un punto che fa morale ma muove poco la classifica, la vittoria in casa manca da più di due mesi ed è il motivo per cui gli uomini di Parisella non si ritrovano in testa alla classifica dopo 10 giornate.

 

Lascia un commento