Promozione, Girone B – Diofebi miracoloso, il Gudonia muove la classifica. Il Vicovaro pareggia solo in extremis

Un punto con tanto rammarico per Guidonia e Vicovaro. Da una parte la squadra di casa che vede la vittoria sfuggire di mano solo all’ultimo, dall’altra una formazione ospite sempre pericolosa. Inizia bene il Guidonia che sfiora la rete con Lori, che scappa a Cavuoto e calcia alto da due passi, facendo sibilare la palla poco più sù dell’incrocio dei pali. Il Vicovaro alza i giri del motore e Diofebi deve bloccare in due tempi la conclusione di Maiorani, prima di smanacciare provvidenzialmente il cross di Neroni. Al 25′ Lori va più convinto di Maiorani sul pallone e serve in verticale Toncelli, Botti riesce in spaccata a trovare il tempo esatto per la chiusura sull’attaccante invitato a rete, ma la sfera sbatte fortunosamente sul 9 di casa: Dea bendata che ride ai Corvi e pallonetto perfetto ed incredibile a beffare Maiorani per il vantaggio del Guidonia. Prima dell’intervallo altra prodezza di Diofebi, che respinge su Grassi a botta sicura dopo che Pangrazi non aveva trovato il tempo per la battuta a colpo sicuro da pochi metri.
Nel secondo tempo Maiorani prima sfiora l’incrocio su punizione, poco dopo Botti pesca Pangrazi, il servizio per Kanté è illuminato, ma il mediano colored colpisce Diofebi a tu per tu. In contropiede grande occasione per Berardi, che si invola dopo il difettoso retropassaggio di D’Urbano ad ingannare Ianzi, ma davanti al numero 1 arancioverde colpisce il palo esterno. Neri fa valere la sua freschezza e porta scompiglia in area guidoniana, ma il direttore di gara non ravvisa ai danni dell’ex Atl. Olevano gli estremi per un calcio di rigore. All’89’ invece Cicinelli tocca Maiorani in area e stavolta l’arbitro dice penalty. Pangrazi trasforma. Nel recupero Diofebi, di gran lunga il migliore in campo, ancora protagonista su Pangrazi. L’ex Fiano Romano mette giù di petto in area, ma spara sul guardiano dei pali in uscita.

Lascia un commento