Serie D, Girone G – Cassino, Urbano dispiaciuto ma tutt’altro che abbattuto: “Il punteggio di Avellino inganna”. Gli fa eco il vicepres. Balsamo

“Chi non ha visto la partita e guarda solo il risultato può essere tratto in inganno dal punteggio finale che non racconta quello che effettivamente è stato questo match – sono le parole che arrivano dalla sala stampa dell’impianto irpino da parte di Urbanoa mio avviso abbiamo disputato un ottimo primo tempo dove potevamo andare in vantaggio. Le occasioni più nitide le abbiamo avute noi nella prima frazione ma non siamo stati bravi a concretizzarle. Nella ripresa si è preso un gol che ci poteva stare e malgrado tutto siamo rimasti in partita non soffrendo il colpo. Anzi, abbiamo avuto anche l’occasione per riequilibrarla con il colpo di testa di Prisco. Purtroppo il rigore fischiatoci contro e la conseguente inferiorità numerica hanno dato un indirizzo definito alla gara a favore dell’Avellino”.

Urbano non appare abbattuto dalla sconfitta in terra irpina: “Ho detto ai ragazzi di mantenere la testa alta al rientro negli spogliatoi– continua il tecnico del Cassino – da domani ci metteremo a lavorare nuovamente con entusiasmo e con convinzione per riprendere il nostro cammino. Perdere ad Avellino non è assolutamente un dramma. Dispiace per il punteggio finale che è pesante ma non ne usciamo ridimensionati, anche perché non siamo chiamati a vincere questo campionato ma a migliorare la classifica dell’anno scorso. Credo che i presupposti ci siano per raggiungere i nostri obiettivi”.

In linea col tecnico benedettino è anche il vicepresidente del Cassino Andrea Balsamo che segue le orme del suo trainer: “Il punteggio è fuori misura rispetto ai  valori visti in campo – spiega il vice patron biancazzurro- sicuramente non ci sono tre reti di differenza tra Cassino ed Avellino, abbiamo dimostrato di potercela giocare, specie, alla luce del primo tempo dove siamo stati autori di un’ottima gara. Sono convinto che gli irpini siano un’ottima squadra ma non sono sicuramente quell’ammazzacampionato che magari lo scorso anno poteva essere il Rieti”.

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Lascia un commento