ESCLUSIVA Eccellenza, Girone A – Ronciglione Utd, la delusione di Lavagnini: “Cacciato, non si sa né da chi, né perché!”. Ora il Tolfa…

Lo spazio per lui, evidentemente, si era ridotto. Daniele Lavagnini dice addio al Ronciglione United. Messo fuori rosa e nelle condizioni di andar via. Oggi il giocatore ha accettato la proposta del Tolfa. Solo allora ci sarà l’ufficialità. Ma intanto – in esclusiva alla redazione di Lazioingol.it – il centrocampista ricostruisce le ultime 48 ore, in cui c’è stato lo strappo non ricucibile con la formazione del tecnico Oroni, neopromossa in Eccellenza.

Ecco la sua verità. Tanta delusione.

 

Partiamo da ieri, penultimo giorno di mercato… In mattinata mi chiama Cristiano Petrelli, dicendomi che si vergognava di farmi questa chiamata, ma praticamente da 10 giorni era stata maturata dal mister Oroni la decisione di esser messo fuori rosa, ma nessuno se la sentiva di comunicarmi questa scelta. Ora, dopo 11 anni di prima squadra, un giocatore lo metti fuori rosa se si comporta male, se ha litigato con qualcuno o se lede l’immagine della società. Ed io non avevo fatto nulla di tutto ciò… Accetto ed il pomeriggio mi presento al campo, davanti al mister e ad Antolini, altro direttore. Espongo la chiamata, dicendo loro ovviamente che l’ultimo giorno di mercato era una vergogna avermi trattato così. Entrambi non erano a conoscenza dei fatti. Cioè il mister che mi avrebbe messo fuori rosa non ne era a conoscenza… Ho imparato nella vita che parlare male delle persone non è bello, ma il trattamento che ho ricevuto a Ronciglione non è stato da veri uomini. Una società che alla terza giornata di campionato, più due di Coppa, non ha ancora il kit da allenamento, né una tuta di rappresentanza per presentarci al campo tutti uguali, che mette fuori rosa un giocatore senza motivo non credo sia lo spot per il calcio! Tornando alla scelta, tra le altre cose lunedì ho fatto una chiacchierata telefonica con il mister, nella quale abbiamo parlato del più e del meno, ma non mi è stato detto che sarei stato messo fuori rosa, come successo tre giorni dopo! Tirando le somme, sono stato allontanato senza motivo, messo fuori rosa e sul mercato l’ultimo giorno disponibile per firmare. Spero almeno di prendere, economicamente parlando, quello che mi spetta! Ringrazio però tutti i compagni, su tutti Chirieletti, Moronti e Moretti e Nello, il secondo allenatore, per essersi interessati e addirittura prodigati nel trovarmi squadra, unica nota positiva in una giornata da cancellare. Auguro ai ragazzi di riuscire ad arrivare alla salvezza il prima possibile e di togliersi delle soddisfazioni, che almeno loro si meritano. Spero venga fatta chiarezza sul comportamento tenuto dal Ronciglione United e soprattutto sul fatto che nessuno sapeva niente! Sono stato cacciato, non si sa perché e non si sa da chi!”.

Foto – Alessio De Luca

Lascia un commento