TEST MATCH – Splendida serata al ‘Liberati’ per l’UniPomezia: Casavecchia segna, ma vince la Ternana

Nulla più che un test di preparazione alla proibitiva sfida di domenica sera a Reggio Emilia contro il Sassuolo, valida per il 3° turno della coppa Italia. Benzina nelle gambe per la Ternana che, ieri sera al ‘Liberati’, ha battuto i dilettanti laziali – Eccellenza – dell’Unipomezia per 3-1.

Ternana (4-3-3) Gagno (32′ Vitali, 63′ Iannarilli); Fazio (68′ Mazzarani), Rowan (46′ Favalli), Diakité, López; Altobelli (55′ Furlan), Vives, Rivas; Defendi (c. 46′ Nesta), Vantaggiato (55′ Repossi), Giraudo. A disposizione:Mucciante, Gasparetto, Bergamelli, Salvemini. Allenatore: Luigi De Canio.

Unipomezia (4-2-3-1) Savioli, Matarazzo, Ventura, Ilari, Casavecchia, Ramceski, Chavez, Garin, Alvarez, Valle, Spinola. A disposizione: Esposito, Franceschi, Ombrella, Cotta, Diana, Morelli, Spaziani, Porzi. A disposizione: Enrico Baiocco.

Arbitro: Luca Angelucci di Foligno (Campogrande-Camilli)

Reti: 23′ Vantaggiato, 29′ Rowan, 74′ Giraudo (T); 15′ Casavecchia (U)

Recupero: 1, 3

Rimonta nel primo tempo – Poco più di un centinaio gli spettatori presenti sugli spalti. La Ternana, dopo aver rischiato di andare sotto al primo affondo avversario (clamoroso errore di un giocatore laziale), cede al quarto d’ora sugli sviluppi di un corner: Casavecchia di tap-in batte Gagno in seguito ad una respinta corta del 21enne di Montebelluna. I rossoverdi trovano ritmo – le categorie di differenza, al di là dell’aspetto fisico, si notano con il trascorrere dei minuti – e nel giro di sei minuti ribaltano lo score con Vantaggiato e Rowan: l’ex Livorno beffa Savioli con un preciso colpo di testa, quindi è il difensore britannico a infilarlo con un preciso tiro dall’interno dell’area. In precedenza era stato Rivas a sfiorare la marcatura con un diagonale mancino.


Giraudo in velocità –
 Al 74′ i rossoverdi riescono finalmente ad aumentare il divario grazie alla combinazione tra Rivas e Giraudo: filtrante dell’honduregno a tagliare la difesa ospite, scatto dell’esterno e facile affondo in velocità del numero 27 della Ternana. Dalle parti di Iannarilli a creare grattacapi è un suo compagno di squadra, López: il retropassaggio aereo dell’uruguaiano mette in difficoltà l’ex Viterbese, quindi l’Unipomezia non capitalizza sugli sviluppi dell’azione. A cinque minuti dal termine piazzato di Furlan dai venti metri che termina sul fondo. Finisce 3-1 (Mazzarani vicino al poker di testa, palla di poco fuori sul corner di López), ora testa al Sassuolo.

Cambi nella ripresa – De Canio in avvio di secondo tempo inserisce Favalli e Nesta al posto di Rowan e Defendi, seguiranno gli ingressi di Repossi  e Furlan in luogo di Vantaggiato e Altobelli. Sostituzioni anche dalla sponda – quantomeno particolare la scena con il tabellone apposito non funzionante in direzione distinti ‘A’ – del team di Enrico Baiocco: al 57′ è Giraudo a divorarsi la rete del 3-1 solo davanti a Savioli. Nei minuti successivi non si registrano particolari occasioni da gol e il trainer lucano ne approfitta per dare spazio a Iannarilli e Mazzarani; l’ex Varese ci prova in lungo e in largo ma, tra un fuorigioco e varie imprecisioni, non riesce ad allargare lo score in favore delle Fere.

Umbriaon.it

Lascia un commento