Eccellenza – Real Monterotondo Scalo, l’auspicio di Centioni: “Noi la sorpresa, perché no? Abbiamo voglia di dimostrare”

Dopo i primi giorni di lavoro per la preparazione pre-campionato, abbiamo incontrato mister Centioni sul campo per parlare un po’ del lavoro svolto fino ad oggi, delle sue prime sensazioni e degli obiettivi del Real Monterotondo Scalo.

 

🎙 Una nuova stagione al via. Come si presenta la squadra ai nastri di partenza?

Sicuramente motivata dal dover riscattare una stagione, quella precedente, non all’altezza delle aspettative anche se nel finale di stagione abbiamo fatto benissimo, fatto salvo la gara dei play-out conclusasi in maniera negativa. Sia i confermati che i nuovi hanno tutti un profilo. Sono stati scelti in base a una caratteristica fondamentale: la voglia di voler dimostrare che il loro valore è ben diverso da quello della passata stagione. Tutti i componenti della rosa, chi per un motivo chi per un altro hanno questo nel loro DNA calcistico.
🎙 L’importanza della preparazione pre-campionato per mettere “benzina” nei ragazzi per la prossima stagione. Su cosa punterete in particolare?

Fondamentale sarà questo periodo per conoscere a fondo le caratteristiche dei nuovi arrivati che conoscevo già, ma poi allenarli tutti i giorni ti fa scoprire cose che magari non avevi considerato. Altrettanto importante sarà integrarli in un sistema di gioco e in una organizzazione già rodata. Inoltre, avendo il periodo della preparazione a disposizione, si possono curare meglio sin dall’inizio alcuni particolari che magari in corso di stagione non si ha il tempo di affrontare.

🎙 E’soddisfatto del mercato del Real Monterotondo Scalo e dell’organico dei giocatori messo a disposizione del Ds Albanesi?

E’ un lavoro che abbiamo fatto a sei mani, il Direttore, il Presidente e il sottoscritto. Posso dire che abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissi facendo un lavoro chirurgico in termini di innesti per quanto riguarda i giocatori non di lega. Per gli under Riccardo è stato bravissimo a scovare giovani di qualità e prospettiva. Manca forse ancora un tassello, ma ci stiamo lavorando.

🎙 Cosa si aspetta da questo nuovo campionato?

Mi aspetto molto dalla mia squadra in termini di voler dimostrare il proprio valore sia in termini individuali che collettivi. L’obiettivo come ha detto il Presidente è quello di fare un campionato “tranquillo”, ma io di campionati “tranquilli” non ne conosco. Ogni partita ha le proprie insidie. Personalmente, ed è quello che ho chiesto alla squadra, auspico di essere un po’ la sorpresa di questo campionato dove le cosiddette “BIG” sono altre: Astrea, Eretum Monterotondo, Valle del Tevere, Pomezia su tutte, ma anche il Montespaccato Asilo Savoia ha un grande organico.

🎙 Quali saranno i valori in campo di questa squadra nella prossima stagione?

Il campionato scorso è stato bellissimo per l’incertezza che è regnata sovrana fino all’ultima giornata sia in testa che in coda. Quello di quest’anno dovrebbe esserlo altrettanto ma aspettiamo la composizione dei gironi per verificare chi siano le compagini al via. Vedremo se ci sarà qualche sorpresa inaspettata come quella della VIS Artena al girone A dello scorso anno.

Area Comunicazione Real Monterotondo Scalo

Lascia un commento