VOCI DI MERCATO Promozione – CSL Soccer, brilla la stella di Gaeta. Molto vicini Delogu e Saraceno

Una sola frase: voglia di fare. È questo ciò che ha in mente la Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti in merito al prossimo campionato di Promozione con inizio previsto il 2 settembre. Dopo il ripescaggio post campionato, terminato con un secondo posto dietro la capolista Pol. Pian Due Torri, la rosa del tecnico Daniele Fracassa e del mister in seconda Alessandro Di Raimondo comincia a prendere forma.

Il colpaccio ha un nome che dice già tutto: Carmine Gaeta, classe 1983 con precedenti ad Astrea e più di cinquanta presenze in Lega Pro con la maglia della Salernitana e lo scorso anno alla Spes Poggio Fidoni. Sarà lui il bomber, si spera, che potrebbe far sognare il club rossoblu. Tra i pezzi da novanta che si sono maggiormente distinti durante la passata stagione, su decisione del presidente insieme ai vari dirigenti societari, sono stati riconfermati il portiere Stefano Del Duchetto, i difensori Tiziano Campari, Eugenio Della Camera e il centrocampista trentenne Gigi Trebisondi. Tra i giovani, invece, spiccano gli acquisti dei tanti, tantissimi talenti di spessore locali su cui tutto l’organigramma societario punta forte, sulla loro crescita tramite i tanti mezzi a disposizione del club, oltre ai vari consigli e insegnamenti dei più grandi, all’eventuale lancio nel mondo del professionismo. I quattro ragazzi che hanno già stilato la firma durante la settimana scorsa sono stati i nati ‘99 Jacopo Gaudenzi e Daniele De Felici, il classe ‘98 Marco Castagnola e il 2001 Alex Gallina.

L’obiettivo under, dunque, sembra essere quasi completo, anche se la Csl sta cercando di chiudere per altri due ‘‘baby fenomeni’’ a un passo dalla firma, ovvero l’ex Cpc Davide Delogu e il forte attaccante Ivan Saraceno che, stando ad ultime indiscrezioni, sembrava dovesse andare a giocare la Serie D pugliese a Taranto, invece entro fine settimana dovrebbe chiudere la trattativa. Piuttosto diverso il discorso per Feuli e Mignanti con una situazione abbastanza complicata che potrebbe prolungarsi ancora per diverse settimane.

Matteo Ceccacci – Civonline.it

Lascia un commento