Lega Pro, Girone C – Play-out, saliscendi Racing Fondi che coincide con la retrocessione. Si ripartirà per forza dalla D

Che dire della stagione della Racing Fondi. Tutto è stata fuorché lineare. Sabato pomeriggio, al “Marcello Torre” di Pagani, si è poi conclusa nel peggiore dei modi, con la retrocessione in Serie D. E dire che la squadra, secondo quella che era la volontà della società, non si sarebbe dovuta neanche presentare, in segno di protesta contro la controversa esclusione della formazione Berretti rossoblu dal campionato di categoria. Situazione che però non si è realizzata perché un comitato interno, formato dallo staff tecnico e dai giocatori, hanno scelto di scendere in campo regolarmente. Come ben sappiamo però i laziali non sono riusciti a ribaltare lo sfavorevole pareggio dell’andata, con la Paganese che aveva a disposizione due risultati su tre. È arrivata quindi la retrocessione, con Fondi che torna calcisticamente tra i dilettanti dopo due stagioni. Più volte vi abbiamo raccontato l’andamento in campionato della Racing. Disastroso all’inizio, poi un’iperbole con due mesi a grandi livelli. Quindi la nuova picchiata di risultati, dalla quale la squadra non si è mai ripresa.

I perché di questa retrocessione sono tanti e non ce n’è nessuno in particolare. Appare difficile da capire come una squadra che tra metà ottobre e metà dicembre, in dieci gare, perde una sola volta, vincendone cinque e pareggiandone quattro, sia la stessa che in tutto il girone di ritorno ha conquistato appena due vittorie e tre pareggi. Poi solo sconfitte. Di certo fanno un po’ rumore i quattro allenatori che si sono avvicendati: Giannini, Mattei, Sanderra Luiso. E, nonostante la Racing economicamente non abbia avuto problemi in questa stagione, non potrà chiedere il ripescaggio. Da regolamento infatti se già un club ha usufruito di un ripescaggio in una delle cinque stagioni precedenti, non potrà presentare ulteriore domanda se non trascorso questo tempo. E la Racing è stata ripescata in C nel 2016. Bisogna quindi ingoiare il rospo e ripartire, provando a tornare nel professionismo già l’anno prossimo. Per il momento l’avventura dei rossoblu nella terza serie termina qui.

Dario Lo Cascio – Tuttoc.com

Lascia un commento