Eccellenza – Play-off, Pomezia e Sinalunghese danno prova di solidità. Discorso rimandato in Toscana

Pomezia 0 Sinalunghese 0

Pomezia: Mastella, Morelli, Gallo (Scacchetti 25′ st), Baylon, Panella (Prevete 10′ st), Martinelli, Gamboni (Giannone 41′ st), Di Ventura, Tajarol, Laurato (Fanasca 32’st), Bizzaglia (Tortora M. 14’st). A disp: Morgante, Paglia. All: Bussi e Gagliarducci

Sinalunghese: Marini, Rizzo (Barbagli 22′ st), Raspanti, Cappelli (Chiasserini 16′), Calveri, Panetti, Cerofolini, Montagnoli, Lucatti, Vasseur, Redi. A disp: Zacchei, Torricelli, Brunetti, Masini, Pasqui. All: Fani

Arbitro: Riccardo Leotta di Acireale (Catania)

Ammoniti: Di Ventura (P), Morelli (P), Tortora M. (P)

PRIMO TEMPO
Il Pomezia parte subito all’arrembaggio con l’intento di indirizzare la partita sui binari giusti, infatti dopo non appena 5 minuti Laurato tenta il colpo di collo al volo da fuori area, la sfera termina altra sopra la traversa di un soffio. Gamboni tenta di sorprendere Marini con un tiro poco dopo il centrocampo da posizione laterale, “alla Florenzi” , la palla va vicinissima al bersaglio grosso e si perde sul fondo. Intorno alla mezz’ora Tajarol aggancia un pallone all’interno dell’area di rigore avversaria e viene contrastato in maniera dubbia da Calveri ma per l’arbitro è tutto regolare. Qualche minuto più tardi è protagonista lo stesso Tajarol che, lanciato perfettamente in profondità da Laurato, dribbla un difensore toscano e mette in mezzo ma nessun giocatore pometino arriva dalle retrovie per buttarla dentro, la palla sfila fuori. Il primo tiro della Sinalunghese arriva al 31′: Redi tenta di sorprendere Mastella con una conclusione rasoterra da fuori, il tentativo però si rivela vano. La Sinalunghese è pericolosissima al minuto 38: Redi prova a  infilare Mastella, dopo aver superato Gallo, ma l’estremo difensore rossoblu è in formissima e respinge in corner. La squadra di patron Bizzaglia tenta di passare in vantaggio anche con una specialità della casa: Panella incorna di testa ma non riesce a inquadrare lo specchio.

SECONDO TEMPO
La ripresa del match comincia all’insegna dell’equilibrio. Al 10′ è un gran tiro di Laurato ad impensierire la formazione allenata da mister Fani. Per un quarto d’ora consistente non si registrano occasioni pericolose nè da una parte nè dall’altra, solo Scacchetti al 25′ interrompe il digiuno con un bel tiro dai 25 metri che però termina alto. I toscani rispondono al 30′ con una punizione ben tirata da Chiasserini e che di poco non sancisce il vantaggio ospite. La Sinalunghese tenta il colpaccio in pieno recupero: Redi è bravo a smarcarsi un difensore sulla destra e appoggiare centrale per Lucatti che da solo, forse complice la stanchezza, spara alto da posizione ottimale.

Si deciderà tutto nel match di ritorno, che vedrà scontrarsi le due formazioni in terra toscana, al Carlo Angeletti di Sinalunga il 27 maggio. Da registrare un grande afflusso di persone al Comunale di Pomezia, forse non si vedeva uno stadio così pieno da quando il Pomezia Calcio calcava il professionismo nel 2010: segno evidente che grazie all’apporto umano ed economico di patron Bizzaglia e soci, in questa città si sta facendo comunque qualcosa d’importante per il futuro calcistico pometino.

Manuel Ferrara – Ilcorrieredellacitta.com

Foto – Valerio Caprino

Lascia un commento