Lega Pro, Girone A – Play-off, Viterbese ancora avanti. Sottili: “Prestazione importante. Tifosi? Abbiam bisogno di loro…”

La Viterbese batte 2-1 la Carrarese e guadagna la fase nazionale dei play off. Torneranno in campo, i gialloblu di Stefano Sottili, domenica prossima quando, ancora al Rocchi, giocheranno la gara di andata contro una, scelta per sorteggio, tra Pisa, Alessandria, Sambenedettese, Trapani e Reggiana. Domenica la gara di andata e mercoledì, in campo avverso, il turno di ritorno.

Il successo contro la Carrarese è sudato quanto meritato. Una partita senza esclusione di colpi, maschia, in alcune circostanze, fortunatamente poche, anche cattiva, giocata a viso aperto da due compagini che con questi novanta minuti volevano scrivere la storia (come si sente dire spesso in questi giorni). E se questa è una pagina di storia, essa è dai colori gialloblu grazie ad una prestazione encomiabile sul piano dell’impegno e della dedizione di tutti i giocatori mandati in campo da Sottili. Da antologia il gol di Jefferson che dopo tre minuti portava in vantaggio i padroni di casa che al 42′ andavano vicini al raddoppio con un tiro di Calderini finito sul palo, legno pareggiato due minuti dopo dalla Carrarese con la base del palo colpita da un velenoso diagonale di Vassallo. Ad inizio di ripresa il raddoppio dei padroni di casa con Di Paolantonio (con la collaborazione del portiere toscano Borra che ha goffamente accompagnato la palla in fondo al sacco) ed al 57′ il gol della bandiera degli apuani con Murolo. Poi, fino al triplice fischio, una battaglia a tutto campo, con le squadre allungate e gli schemi saltati, mezz’ora ed oltre che metteva a dura prova le coronarie dei tifosi. (Calcioviterbese)

“Abbiamo offerto una prestazione importante. Bella partita, la Viterbese ha fatto una buona partita, molto intensa come i nostri avversari. Davanti una compagine molto prolifica in fase offensiva siamo riusciti a fargli fare poche reti e vincere. Non era facile. De Sousa ha dato un contributo importante nel tenere il pallone e far salire la squadra. Incitato il pubblico nei minuti finali? Ma sì, ci sta! Abbiamo bisogno del supporto dei nostri tifosi, in quel momento specifico volevo arrivasse ai giocatori che ne avevano bisogno. I tifosi sentono quando un squadra s’impegna e da tutto e sono sicuro che questo è arrivato”.

Lascia un commento