ESCLUSIVA Seconda Categoria, Girone D – Castrum Monterotondo, bomber Scarafile è carico: “Derby partita a sé, le squadre hanno già dimostrato di tenerci molto”

ESCLUSIVA Seconda Categoria, Girone D - Castrum Monterotondo, bomber Scarafile carico per l'ultimo derby stagionale con l'Eretum: "Il derby è sempre una partita a sé, le squadre hanno già dimostrato di tenerci molto"

Nella serata di ieri abbiamo avuto modo di rivolgere alcune domande ad Angelo Scarafile, forte centravanti classe ’96 in forze al Castrum Monterotondo ed autore di oltre venti reti finora, sulla stagione disputata dal suo sodalizio, ormai sicuro della seconda piazza con 57 punti conquistati, alle spalle soltanto dell’imprendibile Città de Zena che ha dominato il campionato dall’inizio alla fine.

Con il calciatore gialloblù abbiamo discusso dell’ultima e netta affermazione casalinga degli eretini sul campo amico ai danni dell’Olimpus Roma e della prossima gara. l’ultima della regular season, che vedrà Scarafile e compagni affrontare al “Fausto Cecconi” il Football Club Eretum per un derby ininfluente ai fini della classifica per le due squadre, ma che sicuramente vorranno vincere per chiudere in bellezza e regalare un’ulteriore gioia ai propri tifosi.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal giovane attaccante ragusano:

 

Buonasera Angelo e grazie per aver accettato la nostra intervista. Da quante stagioni indossi la maglia del Castrum Monterotondo?

“Buonasera. Questa è stata la mia prima stagione con la maglia del Castrum Monterotondo”.

 

Cosa ti ha convinto a sposare la causa del sodalizio gialloblù?

“Conoscevo il Castrum Monterotondo perché di questo gruppo facevano già parte alcuni miei amici ed ex compagni di squadra. Loro mi hanno fatto avvicinare e conoscere l’ideale societario che ho deciso subito di sposare”.

 

Quali sono gli obiettivi stagionali che la dirigenza vi ha chiesto di raggiungere ad inizio campionato?

“Gli obiettivi inizialmente erano due: il primo posto in campionato e la conquista della Coppa Lazio, quindi la promozione in Prima Categoria. Poi per svariati motivi non ci è stato più possibile raggiungere la prima posizione in campionato e abbiamo lottato per raggiungere il secondo posto, che siamo riusciti alla fine a conquistare con una giornata di anticipo”.

 

Nell’ultimo turno avete sconfitto tra le mura amiche una tranquilla Olimpus Roma con un netto 4-0. Quali convinzioni vi ha dato questo importantissimo successo per il finale di campionato ormai prossimo?

“È stata una bella vittoria che ci ha caricato ulteriormente per queste due ultime partite stagionali e dato ancora più consapevolezza di quali sono le qualità di questo fantastico gruppo”.

 

La prossima ed ultima gara della stagione vi vedrà impegnati sul campo del Football Club Eretum, ininfluente per entrambe le formazioni ai fini della classifica. Credi che il fattore derby possa aggiungere un po’ di pepe a questa sfida?

“Assolutamente si, il derby é sempre una partita a sé. Entrambe le squadre hanno già dimostrato durante la gara di andata di tenerci particolarmente, sono sicuro che sarà la stessa cosa anche questa volta”.

 

Tra tutte le squadre affrontate finora, qual è stata quella in grado di impressionarti maggiormente?

“Dico lo Sporting Guidonia. Una squadra giovane, messa bene in campo che sa giocare a calcio, così come il Cittá de Zena che ha vinto il campionato”.

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata nel breve e nel lungo periodo?

“Mi piacerebbe molto segnare nella finale di Coppa per portare i gialloblù alla vittoria e continuare a fare lo stesso anche l’anno prossimo, sempre dando il massimo per la squadra”.

 

Foto Debora Lato

 

Lascia un commento