Promozione, Girone A – Fiumicino sogna, Munaretto con orgoglio: “Abbiamo fatto qualcosa di strepitoso. Sp. Genzano? Bella partita…”

Una stagione straordinaria, inaspettata e per questo ancora più entusiasmante. Una cavalcata, quella del Fiumicino, che soprattutto nel girone del ritorno ha visto i rossoblu fare un cammino quasi da schiacciasassi. Ora tutto si decide nella sfida play-off contro lo Sporting Genzano di domenica 20 Maggio. Un risultato quello contro la squadra dei castelli che, però, non cambierà il giudizio su un campionato molto più che positivo.

Un aspetto questo rispettato innanzitutto anche dal presidente Simone Munaretto. “Desidero fare un bilancio definitivo sulla prima squadra a prescindere dal risultato sportivo che si materializzerà il 20 Maggio. Ovviamente una vittoria significherebbe un salto di categoria insperato e che quindi cambierebbe tante dinamiche. Vittoria o sconfitta però non può cambiare il pensiero su quello che è stato fatto in questa stagione. Sono stati totalizzati 60 punti e se gli infortuni e qualche disavventura ci avesse attanagliato un po’ di meno sarebbero potuti essere di più. Parini, per citarne uno, è tornato solo a Dicembre per impegni lavorativi saltando quindi 12-13 partite. Forcina è stato infortunato per circa due mesi saltando 10 partite e questo fa aumentare ancora di più la sua media realizzativa. Pischedda anche quest’anno ha dovuto combattere con un problema al ginocchio e nonostante questo ha sempre fatto di tutto per non mancare mai, segnando 11 gol. È giusto – continua Munaretto – ricordare tutti quanti i ragazzi, è stato anno strepitoso con un girone di ritorno da prima della classe. La classifica del girone di ritorno, infatti, ci vede primi con 6 punti di vantaggio sull’Ottavia e questo vuol dire che è stato fatto qualcosa davvero di importante”. 

I pensieri, ovviamente tornano anche ad inizio anno dove sono state fatte delle scelte precise e delle strategie che poi si sono rivelate vincenti visti i risultati finali. “Quest’anno è stata una stagione dove la squadra è stata rifondata, sono rimasti pochi ragazzi dello scorso anno, sono andati via ben 18 giocatori e sono stati inseriti molti volti nuovi, con moltissimi giovani e pochi esperti come De Franco, Campa, Faria. Si è creata un’alchimia magica di ragazzi volitivi, coesi che hanno dato vita ad uno splendido campionato”. Oltre a questo, testa allo Sporting Genzano anche perchè la voglia di continuare a sognare è davvero tanta. “A prescindere da come vada il 20 abbiamo dimostrato che con la voglia di fare, il carattere e la determinazione si possono fare grandissime cose anche contro squadre più attrezzate. Adesso andiamo ad affrontare una squadra che avrebbe dovuto vincere il campionato ma è stata penalizzata di 3 punti per un errore dovuto a un cambio. Penso sia la squadra per nomi e per formazione migliore delle qualificate ai play-off dei gironi di promozione. Purtroppo essendo arrivati a pari punti con il Ronciglione dobbiamo giocare fuori casa, con un solo risultato disponibile. Non fa niente, è una partita bella da giocare: lavoriamo per arrivare a poter giocare queste partite. Il risultato non cambierà il giudizio su questa magnifica squadra e su questa magnifica annata”. 

Infine, ecco anche uno sguardo sulla prossima stagione che verrà programmata a prescindere da ciò che succederà contro il Genzano. “Subito dopo il 20 cominceremo con la programmazione del prossimo anno, parleremo subito con Marco Ceccarelli perchè è doveroso farlo e poi decideremo. Speriamo e siamo convinti che la struttura della squadra rimarrà per la grande maggioranza uguale. Si inseriranno nuovi giovani di qualità usciti dalla Juniores, mentre per quanto riguarda i giocatori più esperti bisognerà vedere se qualcuno abbia voglia di cambiare squadra e in caso sarà sostituito ma in linea di massima non ci saranno grosse trasformazioni. Cercheremo di portare avanti questa squadra così com’è, inserendo i giovani dalla Juniores e poi, se capiterà di aggiungere 1-2 giocatori esperti per il salto di qualità, valuteremo sempre mantenendo i piedi per terra e mantenendo la nostra mentalità che è quella di valorizzare i ragazzi che hanno dato tutto per questa maglia anche nella categoria della Juniores e degli Allievi”.

Ufficio Stampa Fiumicino

Lascia un commento