Seconda Categoria, Girone E – L’Accademia Sp. Roma ha maggiori certezze: il Roviano lavora bene in campo, ma va ko

Il Roviano esce sconfitto per 2-1 al Fulvio Bernardini da Accademia Sporting Roma. Risultato amaro per gli ospiti dopo una buonissima gara. Mister Salvati con il solito 4 3 3 variato negli interpreti con Brancazi a sinistra Barba R esterno alto nel tridente offensivo e il ritorno della coppia centrale Rosati Folgori S.
Ramazzini fa il suo esordio da titolare tra i pali. 
Il Roviano inizia bene, accorto e ben schierato e concede pochi spazi alla manovra dei padroni di casa che stentano a trovare sbocchi di gioco, i biancobluamaranto controllano e ripartono con fulminee verticalizzazioni. Partita agonisticamente maschia che si gioca pallone su pallone. Ramazzini anticipa in uscita la punta di casa mentre dall’altra parte Barone salta il portiere che lo tocca, il bomber rimane in piedi, perde l’attimo e il recupero del difensore sventa il piattone a botta sicura. Si va negli spogliatoi.

La ripresa vede un’Accademia più pimpante, il Roviano mantiene gli spazi e così non rimane che provare dalla lunga distanza ma il fendente da fermo trova Ramazzini pronto a dire no. Entra De Angelis per Barba e poco dopo Guerra S per Barba R. Subito il neo entrato si presenta in area ma dopo il contatto il direttore di gara ammonisce per presunta simulazione. Il vantaggio Accadema arriva con una rocambolesca azione in area rovianese, il tiro a botta sicura si infrange sul palo e torna nella mischia dove la tocco provvidenziale della punta si casa mette fine all’azione. 1-0 Il Roviano reagisce e non ci sta. Barone sgomita e lotta come un leone in avanti e sul corner trova il guizzo di testa per il pareggio. La partita si anima e a farne le spese sono i padroni di casa che rimangono in dieci. Gli animi si colorano e il direttore di gara sulla seguente azione manda fuori anche Folgori I, con un rosso diretto discutibile ristabilendo la parità numerica. Le due squadre non mollano la presa e continuano a giocare e su l’ennesima verticalizzazione il grillo parte bene e ai invola verso la porta, appoggia per Guerra che segue l’azione ma il portiere riesce a chiudere con una provvidenziale uscita, il capovolgimento di fronte è fatale e sul tiro dalla distanza innocuo Ramazzini non trattiene la presa e la palla scivola in rete. Entrano Folgori M e Barone E ma il match è agli sgoccioli. Triplice fischio. Il pareggio sarebbe stato sicuramente un risultato più giusto per quanto visto in campo. Una buona prova che sicuramente con incoraggia per chiudere al meglio la stagione e affrontare queste ultime quattro gare al massimo dell’impegno. Il Roviano continua a pagar care sbavature personali che possono capitare si ma che condannano troppo spesso i Blues.

Area Comunicazione Roviano

Lascia un commento