ESCLUSIVA Prima Categoria, Girone D – Valle Martella, Porcarelli non si sbilancia: “Fare più punti possibili, a fine campionato prenderemo ciò che ci spetta”

ESCLUSIVA Prima Categoria, Girone D - Valle Martella, Porcarelli non si sbilancia sul finale di stagione: "Ora pensiamo a fare più punti possibili, a fine campionato ci prenderemo ciò che ci spetta"

Nella mattinata odierna abbiamo avuto la possibilità di rivolgere alcune domande a Mirko Porcarelli, attaccante classe ’94 in forze al Valle Martella, sulla stagione fin qui disputata dalla sua squadra, al terzo posto in graduatoria con 47 punti, una piazza che consentirebbe loro di accedere alla post-season per gli spareggi promozione.

Con il calciatore gialloblù abbiamo discusso dell’ultima netta vittoria ottenuta sul campo dell’Albula, della prossima delicatissima sfida che vedrà Porcarelli e compagni affrontare tra le mura amiche la temibile corazzata Tivoli, impegnata in una lotta agguerritissima contro la capolista Palestrina per lo scettro di regina del girone ed infine, dell’attuale situazione generale proprio all’interno del raggruppamento, dove le due squadre sopra nominate sembrano ormai avviate a contendersi la vittoria finale colpo dopo colpo, giornata dopo giornata.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal giovane centravanti romano:

 

Buongiorno Mirko e grazie per il tempo che ci stai dedicando. Da quante stagioni indossi la maglia del Valle Martella?

“Buongiorno a voi. Questa è la prima stagione, ma in passato esono stato due anni con loro vincendo un campionato con la juniores. E’ una società a cui sono molto legato”.

 

Cosa ti ha convinto quest’anno a far ritorno nel club gialloblù, questa volta in prima squadra?

“Ho conosciuto le persone che ci sono tra dirigenti, mister e compagni già dalla passata stagione. Sono tutte persone stupende con le quali passare una stagione serena e propensa a raggiungere i propri obiettivi”.

 

Parlando proprio di obiettivi societari, quali traguardi vi ha chiesto di raggiungere la dirigenza per quanto riguarda la stagione in corso?

“Non mi piace parlare di obiettivi prima di una partita importante come quella di domenica prossima, posso soltanto dire che da qui in avanti dobbiamo pensare a fare più punti possibili. A fine campionato tireremo le somme e ci prenderemo quello che ci spetta”.

 

Nell’ultimo turno avete ottenuto una convincente vittoria esterna ai danni dell’Albula. Quali convinzioni vi ha dato questo importante successo per il prosieguo del vostro campionato?

“A parer mio la forza della squadra non può essere messa in discussione, siamo un gruppo fantastico e sono convinto che possiamo solo migliorare mantenendo sempre il gioco che ci sta inculcando il nostro mister”.

 

La prossima gara, come da te anticipato, sarà molto importante per voi ai fini della vostra classifica per mettere una seria ipoteca sui play-off. Infatti, riceverete tra le mura amiche la visita di un Tivoli ancora in corsa per la promozione diretta: un big match dove nessuno dei due contendenti si accontenterà del pari e cercherà in tutti i modi di portare a casa l’intera posta in palio. Quale potrà essere la chiave di volta di una partita così delicata per riuscire a strappare i tre punti ai tiburtini?

“Sicuramente la partita di domenica è d’importanza vitale per entrambe le squadre. Ad essere sincero non ho nessun timore, mi fido ciecamente di tutti i miei compagni e non vedo l’ora di giocarla, dopotutto è per partite come quelle di domenica che pratico questo sport e nutro amore nei suoi confronti. Ci sarà da divertirsi al Mastrangeli”.

 

A tuo giudizio, guardando la classifica, in queste ultime giornate credi si possa indicare definitivamente una favorita per la lotta al primo posto tra Palestrina e Tivoli?

“Non credo, per me arriveranno a pari merito”.

 

Tra tutte le squadre affrontate finora, qual è stata quella in grado di impressionarti di più?

“Da quello che ho potuto vedere la classifica generale rispecchia l’andamento del campionato. Purtroppo la maggior parte delle squadre vengono da noi non per divertirsi ma per difendersi, così facendo vengono meno nel gioco e quindi non posso dare un giudizio vero e proprio”.

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata nel breve e nel lungo periodo?

“Il mio obiettivo fin da inizio stagione è dare sempre il massimo per portare il Valle Martella per la prima volta in Promozione. A livello personale, dopo il brutto infortunio che ho avuto la settimana prima dell’inizio del campionato che mi ha fatto stare fermo praticamente quasi tutto il girone d’andata, è arrivare almeno in doppia cifra in termini di realizzazioni, ora sono a quota 7 (1 in coppa). Sto bene qui, in futuro mi piacerebbe giocare in Eccellenza, categoria nella quale non ho mai avuto modo di giocare, ma ci sono andato vicino lo scorso anno con il Sant’Angelo Romano, quando perdemmo un campionato praticamente già vinto”.

Lascia un commento