Serie D, Girone G – Viaggio in casa del fanalino Anzio: una sfida da non sbagliare per il Cassino…

Dopo gli schiaffi presi in casa dal San Teodoro, capace con verve inattesa di segnare 4 reti ed espugnare il “Salveti”, trasferta peggiore al Cassino non poteva capitare, ad Anzio, contro l’ultima della classe che ha gli stessi punti che aveva il San Teodoro prima di sbarcare a sotto l’abbazia. È chiaro che, per non farsi stampare in fronte il marchio di benefattori i biancazzurri che comunque hanno ancora la possibilità di entrare nei play-off, devono subito riscattare la sciagurata prestazione di domenica passata. Oltre che col risultato pure con una convincente prestazione di squadra.

Le statistiche dei tirrenici ora allenati da Marco Ghirotto con trascorsi nel Latina, subentrato a gennaio al dimissionario Simone Rughetti, raccontano di sole 3 vittorie, 7 pareggi e ben 17 sconfitte, nessuno ha fatto peggio. Non solo: peggior attacco del campionato con 19 centri e ben 56 reti subite, peggio ha fatto solo il San Teodoro con 59. Capocannoniere è Ricci con 4 reti. I tirrenici hanno raccolto in questo girone di ritorno solamente 5 punti in 10 gare frutto di altrettanti pareggi, l’ultima vittoria porta la targa 2016 e risale al primo novembre (1-0 al Lanusei) è passato oltre un girone. Numeri che sulla carta non dovrebbero impressionare il Cassino capace fin qui di far punti con tutti. Ma dopo la sconcertante prestazione di domenica qualche dubbio è più che giustificato.

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Lascia un commento