ESCLUSIVA Eccellenza, Girone A – Cynthia 1920, l’entusiasmo di D’Agapiti: “Pensiamo in grande, bel gruppo e progetto societario solido”

ESCLUSIVA Eccellenza, Girone A - Cynthia 1920, l'entusiasmo di D'Agapiti: "Qui a Genzano si pensa in grande, abbiamo un bel gruppo e il progetto societario è solido"

Nella serata di ieri abbiamo avuto modo di rivolgere alcune domande a Gianmarco D’Agapiti, estremo difensore classe 1998 da poco accasatosi con il Cynthia Genzano, sulle ultime uscite della sua nuova squadra, con la quale il ragazzo si allenava già da circa un mese prima della firma del contratto.

Con il calciatore biancazzurro abbiamo discusso della situazione del sodalizio castellano che al momento sta rispettando i programmi societari d’inizio stagione trovandosi nella parte medio-alta della graduatoria con 35 punti, ben al riparo da sgradevoli sorprese.

Altri temi caldi della nostra intervista sono stati la sorprendente ma meritata vittoria a domicilio contro il Città di Ciampino, squadra che ambisce al salto di categoria, e il prossimo impegnativo match casalingo che vedrà il Cynthia opposto al Real Monterotondo Scalo, senza tralasciare di gettare un occhio sulla situazione creatasi adesso all’interno del girone, che ha di nuovo rimescolato le carte in tavola.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal giovane portiere veliterno:

 

Buonasera Gianmarco e grazie per il tempo che ci stai dedicando. Da quante stagioni indossi la maglia del Cynthia Genzano?

“Buonasera e grazie a lei per questa intervista. Sono appena arrivato,ho firmato la settimana scorsa ma è già un mese che mi alleno con il gruppo”. 

 

Cosa ti ha convinto a sposare il progetto tecnico dei biancazzurri?

“Sono stato chiamato dal Ds che ringrazio per l’opportunità concessami. La società vuole tornare ad essere grande e questo progetto si può realizzare non solo grazie alla solidità della società, ma anche del gruppo che si dimostra sempre più unito”.

 

Quest’anno l’obiettivo stagionale della società è quello di disputare un torneo tranquillo e magari valorizzare qualche giovane in squadra e la classifica per ora sembra dare ragione alle scelte operate in estate. Ritieni che i punti ottenuti finora siano frutto di quanto effettivamente mostrato dalla squadra in campo, oppure avreste potuto averne qualcuno in più e magari insidiare le prime posizioni?

“In questa categoria il campionato si decide nella seconda metà di stagione. Esendo arrivato da poco non saprei dire con certezza se questa classifica sia bugiarda o meno, comunque ritengo che il merito per i punti ottenuti sia dei giocatori che in settimana danno il massimo per ottenere sempre la vittoria. In più vorrei complimentarmi con il mister che in corso d’opera è riuscito a migliorare ancora di più il nostro gioco e posso dire che non è mai semplice saper guidare un gruppo a metà campionato, quindi doppi complimenti a lui e alla società per la scelta del tecnico”.

 

Nell’ultimo turno avete ottenuto una bellissima vittoria a domicilio del Città di Ciampino, una delle principali candidate al salto di categoria. Quali convinzioni vi ha dato questo importante successo per il prosieguo del campionato?

“Sì è stata una vittoria di carattere, sulla carta eravamo sfavoriti ma in campo abbiamo dimostrato di saper essere all’altezza delle big. Ripeto, i risultati della domenica sono lo specchio della settimana, ognuno di noi lavora sodo per mettersi a disposizione del mister. In più c’è una cosa in particolare che ci contraddistingue: la mentalità vincente”.

 

Domenica prossima sulla carta avrete la possibilità di confermare quanto di buono fatto in queste ultime giornate, infatti al Comunale arriverà la visita del pericolante Real Monterotondo Scalo che non vive un momento particolarmente esaltante. Tuttavia è una gara da prendere con le pinze in quanto, nonostante la classifica penalizzante, i rossoblù sono una squadra forte e molto difficile da superare. Quali insidie nasconde questo match e come fare per evitarle?

“Non bisogna far nulla di speciale, credo nel lavoro e posso dirti che ogni settimana il mister prepara la partita nei migliori dei modi. Sarà poi il campo a parlare”.

 

La classifica del girone ha cambiato volto per l’ennesima volta nel giro di poche settimane, infatti ora al comando c’è la Vis Artena inseguita da Ladispoli e CreCas, con Astrea e Unipomezia che stanno alla finestra. A tuo giudizio, quali sono le squadre maggiormente attrezzate per poter arrivare fino in fondo e giocarsi la vittoria del campionato?

“L’Artena ha una grandissima squadra, so che ha investito molto per vincere il campionato, quindi dico loro”.

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata nel breve e nel lungo periodo?

“Spero di tornare ai livelli di prima il prima possibile, ma per adesso penso soltanto a fare bene con il Cynthia”.

Lascia un commento