ESCLUSIVA Eccellenza, Girone A – Astrea, bomber Di Iorio non si pone limiti: “Gara dopo gara ci renderemo conto di fin dove possiamo arrivare, mi piacerebbe vincere la Coppa”

ESCLUSIVA Eccellenza, Girone A - Astrea, bomber Di Iorio non si pone limiti: "Gara dopo gara ci renderemo conto di fin dove possiamo arrivare, mi piacerebbe vincere la Coppa"

Nella mattinata odierna abbiamo avuto la possibilità di rivolgere alcune domande all’esperto bomber dell’Astrea Simone Di Iorio, profondo conoscitore della categoria e autore di diverse ottime annate in Serie D sempre con la maglia dei ministeriali.

Con il centravanti biancazzurro abbiamo parlato del campionato finora disputato dalla compagine allenata da mister Mastrodonato, che attualmente occupa la sesta piazza in graduatoria a -9 dalla vetta del Ladispoli e a -7 dal secondo posto utile per i playoff occupato dalla CreCas.

Naturalmente non sono mancate domande sulla situazione all’interno del girone, con le favorite alla vittoria finale indicate da Simone e sulle squadre in grado di impressionare maggiormente un calciatore così navigato e a dir poco implacabile con il pallone tra i piedi.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal fortissimo attaccante cassinate:

 

Buongiorno Simone e grazie per averci dedicato un po’ del tuo tempo. Da quante stagioni indossi la maglia dell’Astrea?

“Buongiorno a te Roberto. Questa è la mia ottava stagione con la maglia bianco azzurra”.

 

Si può dire che ormai sei un veterano della squadra ministeriale. Quali sono i vostri obiettivi per quanto riguarda la stagione in corso?

 

“Effettivamente ho passato tanti anni con questa maglia addosso. Il nostro obiettivo di inizio stagione era e rimane quello migliorare la posizione di classifica dello scorso campionato, guardando domenica dopo domenica dove possiamo arrivare”.
A tuo giudizio, quali sono all’interno del girone le formazioni più attrezzate per puntare al salto di categoria?
“A questo punto del campionato credo che Ladispoli e CreCas siano quelle che si giocheranno il campionato fino alla fine, anche se potrebbe esserci l’inserimento della sorpresa Unipomezia”.
Tra le squadre incontrate finora, ce n’è stata qualcuna in grado di impressionarti in modo particolare?
“L’Unipomezia è stata l’unica squadra che è riuscita ad impressionarmi nonostante il risultato finale a nostro favore al termine di quel match”.
Nell’ultimo turno di domenica scorsa avete raccolto un preziosissimo successo esterno sull’ostico campo del Tolfa Calcio che vi ha permesso di continuare a frequentare i quartieri alti della graduatoria. Quali convinzioni vi ha dato questa vittoria per il prosieguo del campionato?
“E’ stata una partita difficile e il Tolfa è veramente una squadra molto ostica da affrontare. Penso che sia stata una vittoria fondamentale per continuare il nostro cammino con serenità e guardare cosa succede nei piani alti della classifica”.
Domenica prossima invece riceverete al “Casal del Marmo”, il pericolante Monte Grotte Celoni, reduce da alcuni risultati negativi ed invischiati in piena zona playout. Sulla carta un turno agevole per voi per proseguire la vostra marcia verso zone di classifica ancor più nobili, tuttavia i vostri avversari devono assolutamente provare ad invertire la tendenza se vogliono cercare di raggiungere una salvezza più agevole, quindi verranno con il coltello tra i denti per tentare di strappare una vittoria che darebbe loro ossigeno. Quali insidie può nascondere questo match e come si fa per evitarle?
“Il Monte Grotte Celoni è una squadra assolutamente da non sottovalutare visto che nel girone d’andata pareggiammo la gara disputata contro di loro e ci misero in seria difficoltà. Dobbiamo cercare di affrontare la partita nel migliore dei modi con la concentrazione e l’aggressività giusta, altrimenti rischieremo di ritrovarci a mani vuote al fischio finale dell’arbitro”.
Hai qualche particolare ambizione personale che vorresti vedere realizzata entro la fine della stagione?
“Personalmente spero di arrivare in doppia cifra in termini di marcature, invece a livello di squadra siamo in semifinale di Coppa Italia e sarebbe bello arrivare in fondo e vincerla”.

 

Foto – Mauro Topini

Lascia un commento