Lega Pro, Girone A – Viterbese, pace fatta tra mister Sottili e Mendez: “Stavolta ho fatto quel che voleva ed è arrivato il gol…”

Pace fatta. Com’è giusto che sia. Un cambio dopo soli 26 minuti dal suo ingresso, un leggero (e più che lecito) diverbio con l’allenatore e un gol al 90′ nel match successivo. E’ finita nel migliore dei modi la questione interna alla Viterbese legata a Kevin Mendez e Stefano Sottili.

Nell’incontro giocato contro l’Olbia l’allenatore toscano ha inserito il giocatore nel corso della ripresa ma l’ha sostituito in meno di mezz’ora, mandandolo su tutte le furie e spedendolo subito sotto la doccia.

“Molte volte è stato determinante – ha spiegato Sottili nel postpartita di nove giorni fa – mentre stavolta ha avuto un atteggiamento che non serviva alla squadra. Gli serva da lezione ma comunque per me è finita li”.

Discorso chiuso dunque. Come dimostrato domenica scorsa a Pontedera, dove al 67′ il tecnico l’ha rimandato subito in campo con l’obiettivo di cercare un insperato pareggio. La Viterbese era sotto per 1-0 e al 90′ ha trovato il gol dell’1-1, segnato guarda caso da Mendez.

“Sono contento – racconta la punta –. Finalmente è arrivato il gol e sono felice sia per questo che per aver aiutato la squadra. Il Pontedera ha segnato e si è messo con un 5-4-1 che ci ha reso la vita difficile ma alla fine siamo riusciti a pareggiare facendo noi la partita. Il campo era duro, non siamo abituati a giocare sul sintetico e questo ci ha un po’ penalizzato. Pace fatta col mister? Certo, contro l’Olbia non ho fatto quello che voleva e ha fatto bene a cambiarmi. Stavolta ho fatto quello che voleva ed è arrivato anche il gol”.

Per quanto riguarda la squadra, è tornata al lavoro già da ieri senza godere del canonico lunedì di riposo. Nessuna punizione comunque, solo esigenze logistiche legate all’anticipo della prossima giornata a sabato 23 dicembre.

Samuele Sansonetti – Tusciaweb.eu

Lascia un commento