ESCLUSIVA Promozione, Girone C – Atletico Morena, la felicità di Sciamanna: “Noi una bella sorpresa, ora avanti così”

ESCLUSIVO Promozione, Girone C – Atletico Morena, la felicità di Sciamanna: “Noi una bella sorpresa, ora avanti così”

Nel pomeriggio di oggi abbiamo avuto occaasione di scambiare due chiacchiere con Simone Sciamanna, attaccante dell’Atletico Morena, rivolgendogli alcune domande sull’andamento della squadra nel campionato in corso.

Ad inizio stagione, la formazione capitolina sembrava allestita per disputare un tranquillo torneo per cercare di centrare una più che possibile salvezza con largo anticipo ma sorprendentemente, quasi a metà stagione, l’Atletico si ritrova a giocarsi le prime posizioni di classifica insieme a squadre più blasonate.

Queste, le parole del centravanti originario di Ciampino sull’attuale momento vissuto dalla squadra:

 

Buon pomeriggio Simone, grazie per aver accolto il nostro invito per questa intervista. Da quanto tempo milita nella formazione dell’Atletico Morena?

“Questo è il primo anno che milito nell’Atletico Morena”.

 

Qual è stata la motivazione che l’ha convinta a sposare il progetto tecnico di questa società?

“Prima cosa per la vicinanza a casa per problemi lavorativi e seconda cosa per la serietà della società che ho notato dal primo momento”.

 

Nell’ultimo turno di campionato avete affrontato e sconfitto un avversario agguerrito e forte come il Fonte Meravigliosa, che intendeva riscattare la rocambolesca eliminazione dalla Coppa Italia di Promozione. E’ stata dura per voi trovare la giusta chiave di lettura della gara, nonostante il punteggio finale che ne è scaturito?

“È stata una partita difficile dove loro hanno trovato il vantaggio subito, e da li è uscito fuori il nostro carattere pareggiando prima dell’intervallo e rientrando nel secondo tempo con la giusta determinazione facendo il secondo e il terzo gol nei primi venti minuti fino al 4 a 1 finale… E’ stata una bella vittoria davanti a tanta gente”.

 

Il vostro DG Emiliano Leva ha recentemente dichiarato che quest’anno il club non ha particolari obiettivi di classifica tuttavia, dopo 14 giornate, l’Atletico si ritrova praticamente a ridosso della zona play-off. Vi sareste mai aspettati di trovarvi lì a questo punto del campionato?

“Sinceramente no anche perché siamo una squadra completamente nuova e quindi assemblarla non era semplice, ma il mister Berti e il suo staff sono stati bravi e quindi oggi ci ritroviamo quarti a due punti dai play-off, anche se il nostro obiettivo non era questo!”

 

Gli obiettivi principali della stagione erano invece fare bene in mezzo al campo ogni domenica e valorizzare i ragazzi, alcuni dei quali giovanissimi, presenti in rosa. Come si gestisce un gruppo con un età media così bassa, sulle ali dell’entusiasmo per i recenti risultati ottenuti?

“Abbiamo la fortuna di avere in squadra giovani seri e senza grilli per la testa, poi comunque tutti sappiamo le difficoltà di questo campionato. Adesso è ancora presto per sognare, a Febbraio-Marzo se saremo ancora lì allora potremo iniziare a pensare in grande”.

 

Hai qualche sassolino dalle scarpe che vorresti toglierti nel corso di questa stagione?

“Sassolini no. Spero di poter presto tornare a giocare con mio fratello, anche lui in forze all’Atletico Morena che a mio giudizio, se in condizione, è il giocatore più forte che abbiamo in rosa. Purtroppo, in questa prima parte di stagione, ha avuto due infortuni ma a breve dovrebbe ritornare a far parte del gruppo!”

 

Lascia un commento