ESCLUSIVA Promozione, Girone B – Non demorde il Fiano Romano, mister Antoniutti: “Molto soddisfatto dalla prestazione di Villalba. Abbiamo individuato dove intervenire a dicembre…”

È un Fiano Romano che non china il capo di fronte alle avversità. La sconfitta a Vicovaro, l’eliminazione anticipata dalla Coppa, quindi il capitombolo fragoroso in casa, contro un Cantalice prepotentemente tornato in carreggiata. L’appuntamento di Villalba contro la favorita principe del girone poteva rappresentare il classico colpo del KO. Ma Novembre è spesso mese decisivo per inquadrare aspirazioni e velleità di squadra, in queste categorie. Presenza tangibile all’Ocres Moca, la formazione di Piercarlo Antoniutti ha battuto un colpo. Lo ha battuto Pangrazi, poi Prioteasa ha impattato. Ma le risposte per il tecnico rossoblù sono arrivate, puntualmente. Contattato in esclusiva dalla redazione di Lazioingol.it, Antoniutti ha analizzato il percorso dei suoi, dopo 10 giornate dall’avvio.

 

A far da vittima sacrificale nella tana del Villalba il Fiano Romano non ci ha pensato neanche per un momento. Sei contento della reazione dei ragazzi alla settimana difficile in cui eravate incappati? Sono molto soddisfatto della prestazione di domenica scorsa sul difficile campo della capolista Villalba. Mi è piaciuto molto l’atteggiamento della squadra.
Abbiamo giocato una gara ad alta intensità e con determinazione abbiamo portato via un punto meritato, costringendo il Villalba al pareggio casalingo per la prima volta in questa stagione”.
 
A dir la verità contro la corazzata di De Filippo siete stati in vantaggio fino a 20′ dal termine. Hai pregustato il dolce sapore di una vittoria importante, nel corso del match? Il primo tempo siamo stati quasi perfetti, li abbiamo colpiti con Pangrazi, giunto all’undicesimo centro stagionale, su un assist delizioso di Bracalente e avremmo potuto anche raddoppiare. Loro hanno avuto una reazione importante, ma abbiamo sofferto il giusto contro una squadra che annovera giocatori di altissimo livello. Il pareggio secondo me é stato il risultato più giusto, ma io guardò sempre alla prestazione, come sottolineo sempre ai miei ragazzi”.
 
Riavvolgendo il nastro di qualche giorno, come ti spieghi il black out entro le vostre mura, contro il Cantalice? Premetto che il Cantalice è una delle squadre di prima fascia di questo girone. L’anno scorso si è piazzata al terzo posto e quest’anno è data dagli addetti ai lavori come una delle pretendenti al titolo. Hanno giocato una grande gara, vincendo meritatamente. C’è da dire che abbiamo in queste settimane delle assenze importanti che 
ci hanno messo in difficoltà”.
 
Sei squadre racchiuse in 3 punti ed una banda di altre outsider che guidano la rimonta al gruppone di testa. Sarà un girone B indecifrabile fino a maggio o già intravedi alcune squadre che potrebbero a breve giro di posta prendere il sopravvento sulle altre? “Credo che sia un campionato avvincente che si deciderà nell’ultimo mese. Vedo il Villalba favorito, a seguire Cantalice, Vicovaro e Pro Roma sono le squadre che mi hanno fatto un’ottima impressione”.
 
Rispetto al gruppo che guidavi all’inizio della scorsa stagione, il Fiano Romano di oggi appare più maturo, forte e consapevole. Prevedi movimenti in entrata/uscita nel prossimo mese? “I nuovi acquisti si stanno dimostrando importanti, non solo come rendimento sul campo, ma anche come comportamenti. Penso a Servi e Pangrazi, che hanno la stoffa dei leader e sono da esempio per i nostri giovani. Ma è proprio il gruppo che si sta formando la cosa più importante da sottolineare. Sicuramente a dicembre abbiamo già individuato con la società come intervenire per rendere questa rosa più competitiva”.
 
Il Salto Cicolano, vostro prossimo ostacolo, è compagine arcigna che dà il meglio di sè nel proprio fortino di Corvaro. Credi possa essere la giusta occasione per riprendere il discorso vetta, visti gli incroci che riserverà la prossima giornata? “Sarà una partita molto sentita dalle nostre parti. Loro 2 anni fa nel campionato da noi vinto in Prima Categoria sono arrivati secondi e sono stati degni rivali. Sono un’ottima squadra, con un bravo allenatore. Speriamo sia una domenica di sano sport e divertimento per tutti. Per quanto riguarda la classifica, noi non dobbiamo badarci adesso, ma ragionare partita dopo partita. Poi si vedrà…”.

Lascia un commento