UFFICIALE Eccellenza, Girone A – Ricostruzione Vigor Acquapendente, si presenta mister Centaro: “Colpito dall’attaccamento alla maglia dei ragazzi”

Archiviato l’anno orribile della retrocessione, la Polisportiva Vigor Acquapendente del Presidente Fabio Ragni inizia una nuova avventura calcistica. In Promozione ed in compagnia dell’esperienza di quel navigato tecnico che porta il nome di Enrico Centaro. Alle ore 08.30 di Lunedi il primo colloquio ufficiale da parte della nostra testata giornalistica con colui che avrà il compito di riportare entusiasmo in una Piazza che dopo anni di successi ha convissuto in maniera equilibrata e senza troppe polemiche con situazioni negative a strascico.

 

Enrico, vogliamo presentarci al tuo nuovo ambiente?

Le mie prime esperienze calcistiche sono iniziate con il Montefiascone calcio. Poi sono passato a due settori giovanili di maggiore spessore come Lodigiani e Torino. Il mio approdo nel mondo dilettantistico mi ha visto militare nella Viterbese per poi dirottarmi in formazioni umbre di Eccellenza come Deruta e Città della Pieve. Dopo essere ritornato a Montefiascone per chiudere la carriera ho iniziato quella da allenatore a Marta.

 

Sappiamo che state già lavorando sul mercato ma che gli acquisti sono ancora top secret.

Ho ricevuto da pochi giorni questo incarico che ritengo prestigioso. E come approccio principale ho voluto conoscere in maniera più approfondita i miei diretti collaboratori: il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri, il Presidente Fabio Ragni e gli attuali giocatori della rosa. Sono rimasto molto colpito da questi ultimi. Soprattutto per l’immenso attaccamento alla maglia dimostrato. In una stagione calcistica difficile e contrassegnata da problemi extracalcistici a strascico, sono rimasti sul pezzo, affrontato con dignità ogni situazione, soprattutto l’amarezza di sconfitte consecutive. Capitan Maico Colonnelli, il Tecnico Under 19 Angelo Pagliacci ed i suo ragazzi, hanno dato tutto per questa causa. Basti pensare che oltre agli impegni consueti del Sabato nel proprio Campionato provinciale sono scesi in campo anche la Domenica. Affrontando formazioni più esperte e collaudate per rimanere in Eccellenza. Tanti applausi e note di merito per loro che, se vorranno, potranno ancora far parte di questo progetto. Come anche Giacomo Mello Corbellini e Dante Cacciavillani Isla. Ci giocai contro in una amichevole di Agosto e ne restai molto impressionato.

 

Quale è l’obiettivo che si prefigge la Società?

Dobbiamo rimanere soprattutto con i piedi per terra. Iniziando a lavorare per preparare una stagione in cui l’obiettivo principale sarà creare con cura una base importante per ripartire verso l’obiettivo a medio termine di ritornare nel Campionato di Eccellenza. Ci vorrà pazienza, abnegazione al lavoro, entusiasmo e lucidità. Se abbineremo tutto questo si ritornerà nel giro di pochi anni su livelli di step più alti. Che più si confanno ad una Società con una storia ed una tradizione prestigiosa.

 

Come sarà questo Campionato di Promozione?

Penso molto simile a quello dello scorso anno e quindi chiaramente molto equilibrato. Ho vissuto direttamente sulla mia pelle l’esperienza di San Lorenzo Nuovo. Con tre squadre che erano un gradino superiore e tutte le altre racchiuse in pochi punti. Bastava vincere una gara per trovarsi nelle zone alte e perderne una per cadere in zona play-out. Ci troveremo più o meno in questa situazione. Per il momento non vedo nessuna squadra in grado di ammazzare il Campionato.

Ufficio Stampa Vigor Acquapendente

Lascia un commento