Eccellenza, Girone A – La Sabina, il ds Capretti ed i big lasciano. Capitan Amoroso spiega: “Promesse non mantenute, siamo stati noi ad essere abbandonati”

Gioacchino Amoroso, ex capitano del La Sabina attraverso il suo profilo social, ha spiegato le cause dell’abbandono – suo e dei giocatori più rappresentativi gialloneri, unitamente al ds Severino Capretti – che ha portato ai forfait nel match di ieri perso contro l’Astrea: “I giocatori non hanno abbandonato ma sono stati abbandonati che è molto diverso. Mi dispiace veramente tanto ma in questa stagione sono mancati la professionalità e la competenza soprattutto quest’ultima. Non scrivo per giustificare la stagione mia e dei miei compagni ma soltanto per far capire al calcio laziale che esistono ancora certi personaggi che promettono e non mantengono. Non parlo solo della parte economica ma soprattutto della parte umana, se ne sono approfittati di tutti noi e alla fine gli è ritornato tutto contro. Ringrazio tutti i miei compagni di squadra , anche chi ne ha fatto parte solo per un giorno, perché solo noi sappiamo quello che abbiamo passato e le chiacchiere dei presunti eroi di guerra ora stanno a zero. Troppo facile dire “siamo rimasti soli ora”.

Lascia un commento