L’OPINIONE DI – Fiorini (Tuttocampo.it) applaude SFF e Cassino: “Pronostico rispettato, Valle del Tevere e Colleferro favorite per l’argento. Il Monterosi può farcela, peccato per il Città di Ciampino”

Tempo di valutazioni, i campionati hanno anzitempo emesso alcuni primi verdetti. La sosta Pasquale chiama già diversi bilanci stagionali. Chi si lecca le ferite, chi ha già trionfato. Chi annaspa e lotta e lo farà fino al mese di maggio, o chissà oltre. La redazione di Lazioingol.it ha raggiunto in esclusiva il collega Adriano Fiorini, firma di Tuttocampo.it. Queste le sue idee, a proposito dei tornei di Serie D. In esclusiva.

 

DOMINATORS – Per Sff Atletico e Cassino verrebbe voglia di dire “pronostico rispettato”. SFF Atletico certamente più continuo nella stagione, Cassino bravo a superare le difficoltà – e le contestazioni – della seconda parte di campionato. Tornatore da una parte e Giglio dall’altra dimostrano che i gol contano eccome quando si vuole puntare in alto. Tornatore, in una recente intervista, ha scherzato dicendo che è bravo a scegliere le squadre, dal momento che questa promozione con l’SFF Atletico si aggiunge alle tante già consumate. E per continuare a sorridere, brave sono anche le formazioni che continuano a credere in lui, ora che ha già consumato 33 primavere”.

 

CACCIA ALL’ARGENTO –Per il girone A, la Valle del Tevere sembra avere il calendario più favorevole rispetto al Civitavecchia, sempre che si possa ritenere fuori dai giochi il Ladispoli, che in questo senso è avvantaggiato rispetto alle altre due, benché disti ad oggi quattro punti dalla seconda piazza. Facile indicare la Valle del Tevere per i play-off, ma non ci sarebbe da stupirsi se il campo premiasse il Civitavecchia. Nel girone B il Colleferro può farcela, sempre che le tensioni palesate da Angelucci negli ultimi giorni non riverberino negativamente sulla squadra. Aprilia ed Audace non possono non crederci, sarà bello vederle l’una contro l’altra oggi. Dico Colleferro, poi Aprilia ed Audace.

Il Trastevere saprà ricacciare gli attacchi del Bisceglie?

Sì, il Trastevere ha le carte in regola per centrare la promozione, ed il calendario può dargli una mano. Delle tre sfide rimaste, solo la trasferta contro il Gravina rappresenta un ostacolo davvero insidioso per la formazione capitolina, la quale se riuscisse a superarlo, avrebbe poi la strada in discesa. Forse un po’ di sano campanilismo questa volta non guasta, per questo non è sbagliato indicare il Trastevere come pronta e prima candidata ad un ulteriore salto di categoria.

 

 

SERIE D, DUE LAZIALI PIANGONO –Per descrivere il percorso sfortunato del Città di Ciampino nel suo primo campionato di Serie D, sono sufficienti le recenti dichiarazioni di Simone Santori, che con gran carattere e dignità ha parlato apertamente di errori fatti nel corso della stagione. Il campo non ha perdonato nulla alla formazione aeroportuale, sfortunata anche ad inizio stagione quando si ritrovò assegnata nel durissimo girone H, piuttosto che nel G. Il Cynthia può ancora farcela, la matematica non la condanna, ma le tensioni societarie possono pesare. Certo è che se in 31 turni per 21 volte esci dal campo con una sconfitta, non si può non immaginare errori di costruzione della squadra, anche se in alcuni frangenti la formazione ora affidata a Rughetti, non ha raccolto tutto quello che di buono ha fatto”.

 

MONTEROSI, CREDICI – “È proprio un rischio fondato quello di vedere, fra solo tre giornate, l’Arzachena festeggiare per il passaggio in Lega Pro. E pensare che dopo le prime dieci giornate la squadra sarda aveva raccolto solo 15 punti, mentre le due laziali gli erano solidamente davanti. Calendario alla mano, il Monterosi ha più possibilità di recuperare la vetta rispetto al Rieti. Avezzano, Nuorese ed Albalonga (le prossime tre avversarie dell’Arzachena), possono non costituire sulla carta ostacoli insormontabili per una formazione che non conosce sconfitte da ben sette turni, ma che, tuttavia, si è complicata la vita pareggiando contro il Sansepolcro. Voglio allora sbilanciarmi in favore della formazione di Mister D’Antoni. Bello sarebbe vedere la formazione viterbese centrare la seconda promozione in due anni”.

 

Lascia un commento