ESCLUSIVA Promozione, Girone B – Follia Vicovaro, Maiorani – squalificato – in campo! Mister Berti: “L’errore c’è stato, il punto ce lo riprenderemo. Stop ai passi falsi”

Casal Barriera rullo compressore in casa, senza dubbio. Stavolta la formazione di Pandolfi ha vinto anche senza vincere. Perché sul campo il Vicovaro avrebbe pure fermato il Casale sull’1-1, ma la sostanza è altra. Carlo Maiorani in campo, ma squalificato dal Giudice Sportivo. Dimenticanza grave quella del Vicovaro, che schierando il centrocampista ha di fatto consegnato i tre punti alla formazione di casa, prima ancora di giocare.

Per sviscerare il fattaccio dell’Usai, la redazione di Lazioingol.it ha contattato in esclusiva il mister degli ospiti, Manrico Berti. Che non addossa responsabilità, ma preferisce far quadrato attorno all’ambiente: È stata una bella partita, giocata da entrambe le formazioni molto bene. Purtroppo l’errore c’è stato, ahimé te lo confermo. Oggi sarebbe facile sparare a zero e colpire chi ha sbagliato. Alla squadra, per quanto mi riguarda, ho chiesto di stare molto più vicino alla società. È necessario crescere insieme. Il punto conquistato sul campo contro una squadra che fin qui in casa le aveva vinte tutte ce lo riprenderemo altrove. Da oggi in poi giocheremo tutte finali, rispettando tutti, ma senza aver paura di nessuno”.

La paura. Il Vicovaro ha dimostrato di non dover assolutamente temere le formazioni che lo rincorrono in classifica. Ma la graduatoria è giudice supremo ed al momento parla di una zona play out ad un passo. Così Berti sui 24 punti messi nel fienile fino a questo momento, che valgono la settima piazza a +4 dal Salto Cicolano, prima squadra dei play out: “Adesso inizia il girone di ritorno, quindi tutti dovranno cercare di fare punti perché la classifica è davvero ancora molto corta. Non bisogna assolutamente far più passi falsi per non trovarsi in zone scomode”.

Di fatto, Casal Barriera a 33 punti, secondo. Poli, Villalba e Vigor Perconti a rincorrere un po’ più da lontano l’argento. Sant’Angelo Romano sempre primo, isolato, ma un po’ meno sicuro.

Lascia un commento