Lega Pro, Girone C – Unicusano Fondi, quinto acuto contro la Paganese

Non ci sono particolari novità tattiche nelle due formazioni presentate dagli allenatori. L’Unicusano Fondi è di scena nella formazione prevista, con i tre attaccanti Tiscione, Albadoro e Calderini come terminale offensivo dell’assetto già visto all’ opera a Matera e nelle altre sfide; la Paganese presenta la medesima compagine vista contro il Foggia, con la variante di Deli (in sostituzione dell’ influenzato Herrera) collocato alle spalle dell’ unico attaccante Reginaldo.

Neanche il tempo di iniziare che subito arrivano due reti. E’ la Paganese ad aprire le danze grazie a Celiento, che sul secondo palo batte Baiocco in uscita chiudendo in maniera perfetta una veloce azione di rimessa orchestrata da Deli e Cicerelli; due minuti più tardi i locali trovano il pareggio con un’ autorete dell’ esterno Dicuonzo, che di testa mette il pallone alle spalle del proprio portiere nel tentativo di anticipare Calderini sul cross dalla destra di Tiscione. Il pari ha l’ effetto di riequilibrare le sorti del confronto, ed a metà prima frazione ecco che i locali, con un po’ di buona sorte, trovano il vantaggio su un tiro di Galasso corretto con il corpo da Albadoro. La partita prende sostanza e forza, e le iniziative offensive si susseguono da una parte e dall’ altra. La chance più clamorosa arriva ad un minuto dal riposo, quando è Marruocco ad opporsi alla grande, in due circostanze ravvicinate, a Tiscione, che prima trova l’ opposizione del portiere campano su colpo di testa e subito dopo sulla battuta a colpo sicuro, al volo, che ha fatto gridare al goal.

La prima chance del secondo tempo è della Paganese, con Alcibiade che su punizione dai 22 metri manda il pallone di poco alto sulla traversa. Ma è all’ 11’ che i campani vanno vicinissimi alla rete: errato retropassaggio di Squillace, si infila Reginaldo che in diagonale, eluso Baiocco in uscita, colpisce il palo dalla parte opposta a colpo sicuro; sulla ribattuta, la difesa di casa è riuscita a sbrogliare. Scampato il pericolo, sono i rossoblù a triplicare poco dopo, nella classica prassi del “goal mancato, goal subìto”: è Pippo Tiscione, con una perfetta esecuzione balistica dai trenta metri su calcio piazzato (punizione che lo stesso numero sette si è procurato per un fallo ricevuto da Cicirelli) a sorprendere Marruocco ed a batterlo con un pallone infilatosi a mezz’altezza. Sotto di due reti, mister Grassadonia getta nella mischia l’ attaccante Iunco, al rientro dopo lunga assenza, schierandolo al fianco di Reginaldo. Gli ospiti cercano di alzare il ritmo delle proprie iniziative, ma grosse situazioni dalle parti di Baiocco non se ne vedono. E così i fondani possono festeggiare per un’ altra settimana.

 

UNICUSANO FONDI-PAGANESE 3-1

UNICUSANO FONDI: Baiocco; Galasso, Signorini, Fissore, Squillace; Varone (47’ st Di Sabatino), De Martino, Bombagi; Tiscione (43’ st Addessi), Albadoro (35’ st D’ Angelo), Calderini.  A disp.: Coletta, Di Sabatino, Iadaresta, D’Agostino, Bertolo, Guadalupi, Pompei, De Bonis. All.: Pochesci.

PAGANESE: Marruocco, Dicuonzo (13’ st Picone), Camilleri, Alcibiade, Della Corte, Maiorano, Celiento (20’ st Iunco), Pestrin, Cicerelli, Deli (35’ st Zerbo), Reginaldo. A disp.: Coppola, Chiriac, Silvestri, Longo, Parlati, Stoia, Tagliavacche, Mauri. All.: Grassadonia.

Arbitro: Zufferli di Udine (Gentileschi-Trasciatti)

Reti: 5’ pt Celiento (P), 7’ st aut. Dicuonzo (Uf), 23’ pt Albadoro (Uf), 17’ st Tiscione (Uf)

Note: cielo sereno, spettatori 700 circa, ammoniti De Martino (Uf), Camilleri, Cicerelli, Zerbo (P); recupero 1’ pt, 5’ st.

H24notizie.com

Lascia un commento