ESCLUSIVA Promozione, Girone B – Poli, Bonanni vuole cambiar passo: “Qui ho molto da imparare”. E chiama a raccolta il tifo…

Certe occasioni capitano quasi per caso. Dopo una stagione ad intermittenza, vissuta tra Torrenova e Torpignattara, l’occasione si chiama Poli. Ed il giovane Matteo Bonanni vuole sfruttarla al meglio. Una retrocessione sulla pelle, ma dal punto di vista personale tanti minuti messi in cascina. L’esperienza, quando di ruolo fai il regista davanti alla difesa, è necessaria. Il classe ’97 di Tor Vergata è un tassello centrale all’interno del gruppo prenestino, nonostante due panchine consecutive. in casa del Sant’Angelo Romano mister Vicalvi lo ha gettato nuovamente nella mischia, per conservare il risultato di vantaggio. Operazione compiuta, sintomo di fiducia nei confronti del centrocampista tascabile. Che a pochi giorni dal match contro il Guidonia, si è raccontato ai microfoni di Lazioingol.it, in esclusiva.

 

Altri tre punti incamerati dal Poli. Che partita è stata quella sul campo del Sant’Angelo Romano? “É stata una partita bruttina, all’insegna dell’equilibrio tattico, ma siamo riusciti a tenere in difesa e a sfruttare l’unico episodio favorevole, ovvero il rigore di capitan Di Mugno”.
 
Hai messo in cascina altri minuti, dopo l’esordio nella prima giornata. Sei soddisfatto del tuo approccio alla nuova realtà Poli? “Sono molto soddisfatto del mio minutaggio, considerando che a centrocampo possiamo vantare dei nomi importanti come Ceccarelli, Moroni e Rosi, tutti ottimi calciatori dai quali posso e devo imparare molto”.
 
Sei un under, ma sei giunto al terzo campionato di Promozione. Noti differenze con le precedenti esperienze al Torrenova ed al Torpignattara? “Si, noto molte differenze soprattutto rispetto all’anno scorso. Con il Torpignattara eravamo costretti ad allenarci in un campo da calciotto, che non ci permetteva di preparare le partite a dovere. L’anno precedente, a Torrenova, invece lo ricordo con molto più piacere, poiché con una squadra, a mio parere, attrezzata per arrivare ai playoff, ci siamo comunque salvati all’ultima giornata, vincendo contro la corazzata Lepanto Marino. Il Poli è una realtà che mi è piaciuta sin da subito e che non ha nulla da invidiare al primo Torrenova di Tripodi e Cataldi. Questa squadra secondo me può puntare ai primissimi posti”.
 
Per chiudere, domenica al Comunale arriva il Guidonia. C’è voglia di allungare in classifica? “Domenica spero ci siano molti più polesi allo stadio, perché il calore dei tifosi fa sempre piacere. Detto ciò, vogliamo vincere contro il Guidonia, avversario non da sottovalutare e che domenica scorsa ha vinto di misura contro il Villalba”.

 

Lascia un commento