Serie D, Girone G – Monterosi, riparti da qui. Le analisi in sala stampa di D’Antoni e Fanasca

Senza Prandelli la Flaminia compie la grande impresa di andare a vincere in casa della Nuorese. Match winner Andrea Ciccio Cardillo che decide il match alla fine del primo tempo. Domenica fortunata per le compagini viterbesi perchè il Monterosi brinda al primo successo grazie al 2-0 sul Lanusei.

Monterosi Fc-Lanusei 2-0
Monterosi: Mazzoleni Tagliaferri Montesi Baylon Costantini Salvatori Piro (40’st Gasperini) Buono Pippi (9’st Gurma) Fanasca (28’st Pero Nullo) Palombi. All. D’Antoni
Lanusei: Trini Sini Conti Delrio (14’st Curreli) Cocco Bonu Loi (1’st Cavalloro U.) Floris Aloia Laddu Usai (31′ st Camillo) All. Hervatin
Arbitro: Filippo Giaccaglia di Jesi (assistenti Casarano di Cast. Di Stabia e D’Ambrosio di T. Annunziata).
Reti: 1′ Pippi, 18’pt Fanasca
Note – ammoniti Del Rio, Cavallaro, Sini (L), Mazzoleni, Costantini, Pippi (M). Rec. 3’pt – 3’st

MONTEROSI – Il Monterosi Fc conquista contro il Lanusei la sua prima vittoria in campionato. Mister D’Antoni cambia quattro undicesimi rispetto a domenica. Debutto assoluto per il portiere Mazzoleni, Baylon al centro della difesa e per il classe 98 Palombi in mezzo al campo. Partita che inizia subito bene perché dopo 30 secondi il Monterosi è in vantaggio: cross di Piro per la testa di Pippi. Trini non trattiene clamorosamente la palla che finisce dietro la linea di porta. Il portiere del Lanusei si riscatta parzialmente al minuto 8: lancio di Buono per Piro che in velocità prende il tempo al difensore e batte a rete ma Trini evita il raddoppio. Il Monterosi Fc preme sull’acceleratore ed al 18′ trova il raddoppio con Fanasca: il numero dieci si inventa una parabola fantastica che sorprende ancora Trini. Sotto di due reti Delrio prova a scuotere i sardi: sventola dai trenta metri da parte del mediano che sbatte contro la traversa e ritorna in campo. Brivido per il Monterosi. Al 32’pt biancorossi vicini al tris: incursione in area di Costantini e conclusione sul primo palo deviata da Trini. Sull’angolo di Montesi ancora Trini salva in angolo il Lanusei. Solo Monterosi: la 40’pt punizione di Buono attraversa tutta l’area e sfiora il palo. Inizia la ripresa con un cambio nelle fina del Lanusei: Cavallaro per Loi. Aloia colpisce di testa al 3′ ma non inquadra la porta. Al 5′ stupenda punizione di Buono ma Trini toglie la palla dal sette. Si dispera il numero nove biancorosso. Al 9’st fuori Pippi per Gurma: il brasiliano ha preso un pestone. Al 18’st lancio di 50 metri di Salvatori per l’accorrente Piro che di testa non riesce a sorprendere Trini. Al 24′ affondo di Piro sulla destra, l’esterno fulmina sullo scatto Contu, entra in area ma la conclusione sbilanciata è fuori dalla specchio. Standing ovation per Fanasca, migliore in campo, al momento del cambio con Pero Nullo al 28′ della ripresa. Il Lanusei prova ad impensierire l’attenta difesa del Monterosi con una conclusione dalla distanza del neo entrato Curreli. Si guadagna il voto anche Mazzoleni: nel finale il portiere di casa devia in angolo una botta su punizione di Bonu. Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio: il Monterosi Fc brinda al primo successo stagionale, frutto di gara attenta e volenterosa. Per la squadra di mister D’Antoni inizia oggi il vero campionato dopo lo scotto iniziale: accorciata la distanza dai quartieri alti dopo i pareggi del gruppetto di testa. Lanusei invece resta ancora al palo. Per i sardi, ancora a zero punti, si prospetta un campionato difficile.
GLI SPOGLIATOI
E’ finalmente una domenica pomeriggio di grandi sorrisi in casa Monterosi Fc. Contro il Lanusei è arrivata la prima vittoria in campionato. Pippi ci mette la testa dopo 30” e poi ci pensa Fanasca con un gol dei suoi a riportare il sereno sul Martoni. I biancorossi ci sono, tre punti in cascina e classifica accorciata rispetto al gruppetto di testa rallentato da qualche pareggio.

E’ un mister David D’Antoni molto soddisfatto quello che si presenta ai microfoni dei cronisti in sala stampa: “Anche nelle prime partite avevamo fatto delle buone prestazioni. Non arrivando il risultato vengono meno tante certezze e quella di oggi diventa una gara delicata. Siamo stati bravi e fortunati a sbloccare la partita subito. Sintomo che volevamo riprenderci quello che avevamo perso. Dobbiamo migliorare sulla gestione della partita. Nella ripresa potevamo fare di più ma oggi ci prendiamo questi tre punti e lavoreremo in settimana con l’obbiettivo di crescere. I cambi? Avevamo avuto delle difficoltà nello sviluppo del gioco, l’ingresso di Palombi, ragazzo del 98 con buone qualità tecniche il quale ci ha permesso un migliore palleggio e densità in mezzo al campo. Poi davanti abbiamo delle qualità che se riusciamo a sfruttarle nel miglior modo possiamo davvero fare male”.

Dopo il gol su punizione all’esordio è tornato ad incantare con un gran prestazione incorniciata dalla splendida conclusione del 2-0. E’ stato senza dubbio lui, Orlando Fanasca, il migliore in campo tanto da raccogliere la standing ovation al momento della sostituzione con Pero Nullo. Il bomber è molto determinato: “Siamo solo all’inizio. C’è ancora da migliorare. Oggi l’importante era il risultato, a noi serviva solo quello e ci siamo riusciti a portarlo a casa. Il mio eurogol? Ho calciato perché avevo lo spazio, ogni tanto bisogna provare da fuori area, io tiro spesso dalla distanza ed oggi è andata bene”.

Calciodellatuscia.it

Lascia un commento