Promozione, Girone C – Cavese, Pedrocchi in rima con Matozzo: “Sceso di categoria per fare grande questo club”

Un esordio perfetto, tanto per far schizzare alle stelle un entusiasmo già molto alto. La Cavese ha esordito con un poker nel campionato di Promozione: nel 4-0 casalingo al Nettuno il protagonista assoluto è stato uno che con la serie cadetta regionale c’entra davvero poco. Alessandro Pedrocchi, esterno offensivo classe 1987 che ha completato il tridente assieme a Pangrazi e Matozzo, è entrato in tutti i gol: prima ha conquistato il rigore dell’1-0 segnato da Giacchè, poi ha “tolto la ragnatela” della porta avversaria con un gran destro in diagonale e infine ha servito due “cioccolatini” a Pangrazi e Barani per le reti che hanno chiuso la partita.

«È andata bene, siamo contenti del nostro esordio. Siamo partiti subito a ritmi altissimi e il gol dell’1-0 ha messo la gara in discesa. Il risultato non è dovuto alle eventuali debolezze del Nettuno, ma alla nostra forza. La società ha allestito una squadra importante e ci ha chiesto di riportare Cave in Eccellenza e io sono sceso in Promozione per lo stesso motivo». L’Ariola ha presentato già un discreto colpo d’occhio domenica e i tifosi organizzati hanno ricominciato a intonare un coro che è una sorta di inno: “Cavisello dipendente, non so stare senza te…”.

«Sì, l’ho imparato subito – sorride Pedrocchi – Speriamo ci accompagni nel corso della stagione». Che l’ex esterno del Città di Ciampino ha “inquadrato” già. «Abbiamo tre scontri diretti tra la nona e la dodicesima giornata quando affronteremo Sermoneta, La Rustica e Semprevisa, ovvero le squadre maggiormente attrezzate per la vittoria finale. Speriamo di arrivare a quegli appuntamenti magari con qualche punto di vantaggio». A proposito di Ciampino, è stata una domenica speciale per gli ex protagonisti del Superga, ma anche per coloro che vestono ancora quella maglia.

«Un club che mi rimarrà nel cuore, un gruppo fantastico e forse irripetibile. Domenica scorsa hanno segnato il solito Tornatore, Panella e il sottoscritto, poi il Città di Ciampino ha sbancato Nardò all’esordio in Serie D. Domenica sarò al Superga per vedere la partita a testimonianza del mio ottimo rapporto con tutto quell’ambiente». Prima, però, la Cavese sarà chiamata a ripetere il buon esordio. «Giocheremo sul campo dell’Atletico Lariano che abbiamo già affrontato in amichevole. Sono una squadra pericolosa che, soprattutto in casa, ci può creare difficoltà».

Tiziano Pompili – Ilmessaggero.it

Lascia un commento